Movida senza freni: tre risse in 48 ore

0
180
Movida senza freni

Tre risse tra ragazzini in due giorni: “Movida senza freni” Un episodio in via Bernini al Vomero, altri due la scorsa notte tra i baretti di Chiaia e in via Lido Miliscola a Bacoli

Ci hanno segnalato l’ennesima rissa fra ragazzini in via Bernini fra venerdì e sabato, oltre l’orario del coprifuoco durante la movida senza freni. A decine, tutti rigorosamente senza mascherina, si pestano con una violenza inaudita, fra calci e pugni anche ai ragazzi per terra. Il tutto per strada, come se fosse normale. Ormai il fenomeno sta assumendo una deriva preoccupante, assistiamo ad una escalation di violenza pericolosa, con oltre una rissa a settimana nei luoghi della movida“. Così Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde e Rino Nasti, consigliere della V Municipalità di Europa dopo la segnalazione dei cittadini.

Un’altra rissa si è poi verificata 24 ore dopo a Bacoli, in via Lido Miliscola, e più o meno alla stessa ora un’altra ancora nei pressi dei baretti di Chiaia.

Lite sul lungomare di Napoli: tre giovani feriti con un coltello

Operazione contro il phishing bancario: 7 arresti a Napoli

Scoperta frode fiscale dalla GdF di Napoli mediante fatture false

Il susseguirsi delle aperture di locali – sottolineano Borrelli e Nasti – e la contrapposta chiusura di presidi di cultura, sta determinando una radicale trasformazione dell’utenza che affolla il Vomero nell’weekend. Il mancato sostegno a poli culturali, che vanno via via morendo, denota una non risposta dello Stato al territorio. Purtroppo la Municipalità non promuove né tavoli con le forze dell’ordine né la cultura“.

A Bacoli

In via Lido Miliscola a Bacoli in circa venti, la scorsa mezzanotte, hanno inscenato una violenta rissa a colpi di caschi e tirapugni.
Sul posto sono arrivati i Carabinieri, allertati da alcuni residenti, ma i giovani si sono immediatamente dileguati. Soltanto uno di loro, un 22enne, che ha riportato contusioni multiple, è stato portato in ospedale a Pozzuoli.
I Carabinieri stanno visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza per risalire ai partecipanti alla rissa.