Mostre nei musei lombardi: tanti gli appuntamenti

Alcune esposizioni riprendono dopo la chiusura per lockdown, altre sono programmate per i mesi estivi

0
315
mostre nei musei lombardi
La mostra a Palazzo reale a Milano

Le principali esposizioni permanenti riaprono al pubblico per l’allentarsi dell’emergenza sanitaria. Si preannuncia un’estate all’insegna dell’arte e della cultura con tante mostre nei musei lombardi.


Zona gialla: il Museo Egizio di Torino riapre


Quali sono le mostre nei musei lombardi da vedere?

Da ieri sono visitabili “Divine e Avanguardie” e “Prima, donna. Margaret-Bourke White” a Palazzo Reale a Milano. Il pubblico potrà ammirare anche i capolavori di “Le signore dell’arte”, esposizione allestita prima del passaggio a zona rossa che termina il 27 luglio. Il Museo del Novecento invece ospita i capolavori di Mario Siloni in una retrospettiva in programma dal 23 luglio al 31 marzo 2022. Al PAC Luisa Lambri presenta fino al 19 settembre le sue opere in “Autoritratto”. “Sotto il cielo di Nut” con la riapertura propone alcuni pezzi delle collezioni civiche restaurate durante il lockdown. Dal 7 maggio al 30 gennaio 2022 all’Archeologico.

La mostra sulla robotica al Mudec

La storia della creazione di automi, dalla Grecia ai giorni nostri, è in programma alla mostra “Robot, the human project”. Dall’1 maggio al 31 ottobre il percorso descrive il rapporto con la macchina e il tentativo di creare un essere antropomorfo. L’esposizione fa il punto sullo sviluppo delle ricerche e della bionica, utilizzando un linguaggio tecnico-scientifico. Una sezione del percorso parla dei “Cobot”, i robot che provano emozioni.

Mostre nei musei lombardi: gli appuntamenti al Castello sforzesco

Per il bicentenario della morte del poeta Carlo Porta nella sala del Tesoro saranno esposti oggetti e scritti. L’inaugurazione della mostra “El sur Carlo milanes” è l’11 giugno. Dal 20 luglio poi, la scultura rinascimentale è protagonista a “Il corpo e l’anima. Da Donatello a Michelangelo”. Un progetto che nasce dalla collaborazione tra il Castello Sforzesco e il Louvre.

Aperture scaglionata per i musei della Lombardia

Non tutti i centri di cultura della regione sono visitabili da ieri, infatti alcuni torneranno ad accogliere il pubblico a maggio. Il Museo della certosa di Pavia apre il 30 aprile, mentre il Cenacolo vinciano il 4 maggio con ingresso a gruppi di 15 persone ogni quarto d’ora. Le aree archeologiche rupestri Unesco della Lombardia sono accessibili dall’8/5. Invece, per la collezione di Cividate Camuno si dovrà attendere la metà di giugno per i lavori di riallestimento della nuova sede. In zona gialla le esposizioni sono aperte nel weekend e su prenotazione.