Moschino Primavera Estate 2021: bambole in passerella

0
360
Moschino Primavera Estate 2021

Moschino Primavera Estate 2021. Moschino stupisce con la sua inarrestabile vena creativa. Questa volta, sulla passerella, non troviamo delle modelle in carne ed ossa. La nuova collezione SS21 firmata Moschino sfilerà su delle marionette. Le famose bambole legate a lunghi fili che ne consentono il movimento. Qualcosa di mai visto prima, un’idea dall’originalità ancora mai sperimentata. In questo periodo, così particolare, tutti gli operatori nel settore moda hanno dovuto adoperarsi. Trovare soluzioni alternative a quelle consuete. Durante la Milano Fashion Week, molti stilisti hanno scelto il formato digital, presentando le nuove collezioni in live streaming. Oppure per mezzo di video poi trasmessi sulle principali piattaforme internazionali. Moschino, invece, si spinge oltre. L’idea del suo direttore artistico, Jeremy Scott, oltrepassa i limiti, già apertamente sfidati.

Moschino Primavera Estate 2021: marionette al posto delle modelle

Sfila a Milano la nuova collezione SS21 di casa Moschino. Al contrario di tutti gli altri stilisti, Moschino mette in campo un’idea a dir poco innovativa. Nessuno prima ne era stato capace. Durante la presentazione della Milano Moda Donna Moschino svela gli abiti della nuova collezione, facendo sfilare sulla passerella niente meno che delle marionette! Non indossatrici in carne ed ossa, ma bambole finemente rifinite. Modelle in miniatura. Anche il pubblico, ritratto nel video di presentazione, è in realtà costituito da marionette. Tra coloro che siedono fra gli spettatori, spicca la bambola a rappresentanza di Anna Wintour, la storica direttrice di VOGUE. Impossibile non riconoscerla, sotto gli immancabili occhiali da sole! Le bambole sono una creazione di The Jim Henson Creature Shop. Naturalmente, in linea con la grandezza delle “modelle” anche abiti ed accessori sono portati alla dimensione adeguata.

Eccezionale dunque la, a primo impatto, bizzarra idea che domina l’intera sfilata. Una maniera per incentivare un’ottima ripartenza. Il simbolo di un nuovo inizio.

Moschino SS21: gli abiti della new collection

Un’ambientazione classica, che ricorda i raffinati saloni parigini in cui si svolgevano i défilé tradizionali. Jeremy Scott manifesta una certa nostalgia dei “tempi passati”, prima che il Covid-19 stravolgesse le nostre esistenze. “Il mondo è impazzito. Non si è capovolto ma certamente stiamo vivendo sottosopra, inside-out“. Gli manca molto lavorare con le modelle, quelle vere, ma si dice al contempo orgoglioso della riuscita di questo nuovo ed ambizioso progetto.

Moschino riaccende la luce sugli abiti eleganti

A dominare la sfilata, tra i capi presentati, sono senza dubbio gli abiti. Lunghi, media lunghezza e corti. Tagli svasati, più lunghi dietro per scoprire le ginocchia davanti. Ed ancora tagli con linee nette ma senza costrizioni, disegnano silhouette nuove e non convenzionali. Moschino non spegne i riflettori sugli eleganti abiti da sera, come molti designer hanno invece fatto. È giusto, in linea anche con la filosofia del brand, mantenere viva questa esigenza. Non solo la praticità richiesta dalla routine quotidiana, cui oggigiorno siamo maggiormente avvezzi. Per non dimenticarsi delle serate di svago, della mondanità che ci auguriamo tornino presto.

Spicca il tulle tra i materiali utilizzati. Con la sua impalpabilità, leggiadria e l’eleganza classica che conferisce. Il jacquard è anch’esso ampiamente usato, in particolare sui toni del dorato e dell’azzurro carta da zucchero. Tra gli altri colori, le tinte pastello non passano inosservate. Verde, azzurro e rosa in particolare. Modelli classici con corsetti e gonne a tubino si alternano a modelli innovativi e dalle linee più morbide. A conclusione della sfilata, il classico abito da sposa, romantico e dalla trama floreale. Le maniche a sbuffo ed il taglio della gonna gli conferiscono personalità e classe.

Moschino Primavera Estate 2021: Insideout

È un nuovo inizio. I meccanismi interni sono messi a nudo; il modo in cui esistono e si evolvono cambierà“. Moschino sceglie di applicare concretamente questo assunto. Bordi, cuciture e zip compaiono in bella vista sopra gli abiti. Addirittura, su alcuni capi si notano le stecche da corsetteria. Questa è un’altra delle principali caratteristiche della nuova collezione SS21. Esporre, mettere letteralmente a nudo, il funzionamento interno all’abito. In linea con il cambiare dei tempi in cui viviamo. Una sorta di rivoluzione, il cambiamento in corso che reca con se la novità. Moschino desidera esserne un esempio.

Commenti