Monselice (Padova) – 36enne ubriaco in bocca l’autostrada contro mano. Pattuglia stradale evita il peggio

0
135

Solo la prontezza e la competenza della polizia stradale di Rovigo hanno evitato il peggio sull’autostrada A13. Un uomo di 36 anni denunciato.

I fatti risalgono a qualche giorno fa, ma solo oggi ne viene data notizia. Solo la prontezza e la competenza della polizia stradale di Rovigo hanno evitato il peggio sull’autostrada A13. Un uomo di 36 anni, P.E., ha imboccato domenica scorsa la A13 a bordo di una Fiat Punto grigia entrando dal casello di Monselice prendendo la direzione Padova immettendosi però nella carreggiata verso Bologna e procedendo quindi in contromano sulla corsia di sorpasso.

Contromano ubriaco sulla A13: denunciato

La polizia è entrata in azione, rallentando il traffico e mettendo in sicurezza il tratto, evitando che altri automobilisti si scontrassero con la vettura che procedeva contromano. Poi gli agenti sono riusciti a fermare il conducente, residente a Baragiano (Pz). Agli agenti l’uomo è subito parso ubriaco. Accompagnato al casello autostradale di Monselice (Pd) per gli accertamenti, grazie al supporto di un secondo equipaggio, ha fatto registrare un tasso alcolemico cinque volte superiore al limite consentito (2,55 g/l). E’ stato così denunciato per guida in stato di ebrezza, la multa sarà tra i 2.675 e i 10.700 euro. Inoltre sono certi tanto la revoca della patente quanto il sequestro del veicolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here