Monet a Palazzo reale: un excursus nell’opera del pittore

Aperta da oggi la mostra dell'esponente dell'Impressionismo presenta i lavori più significativi della produzione del pittore

0
272
Claude Monet

“Le rose” di Monet a Palazzo reale a Milano per la mostra organizzata in collaborazione col Musée Marmottan di Parigi. L’ultimo capolavoro del maestro dell’Impressionismo risale al 1926 e rappresenta i fiori del giardino di Giverny che si stagliano nel cielo.


Monet pittore impressionista contro l’arte ufficiale


Monet a Palazzo reale presenta opere mai viste prima a Milano?

Il museo lombardo non ha mai esposto “La spiaggia di Trouville”, un dipinto del 1870 realizzato in Normandia en plein air. Nel quadro l’artista raffigura verosimilmente la moglie Camille e la consorte di Eugène Boudin, Marianne. Colpisce, oltre alla rappresentazione appena accennata dell’espressione delle donne, anche lo studio della luce sui vestiti.

“Le rose” di Claude Monet

L’opera che Monet ha dipinto a 85 anni rappresenta un roseto in fiore in cui il verde della pianta stacca il soggetto dallo sfondo. La tonalità dei rami e delle corolle si differenzia dal colore del cielo caratterizzato da lumeggiature. In alcuni punti le sfumature dell’elemento vegetale trascolorano nello sfondo, movimentandolo. Nel quadro il pittore celebra la natura e dei suoi colori. L’olio su tela fa parte della collezione che il figlio del pittore, Michel ha lasciato al centro culturale parigino.

Marianne Mathieu per la mostra a Milano

La curatrice dell’esposizione è la Storica dell’arte e Direttrice del Museo Marmottan Monet ha preparato un percorso di sette sezioni. La mostra introduce infatti alle opere dell’Impressionismo e alla produzione dell’artista, dai lavori giovanili agli ultimi dipinti. Sono 53 i quadri presentati nelle sale di Palazzo reale con alcuni oggetti del fondatore del polo artistico francese. Le tele scelte assumono dunque importanza nella formazione espressiva del pittore in cui il reale è riprodotto attraverso le percezioni personali. Compaiono quindi paesaggi rurali e urbani, oltre a ponti giapponesi, ninfee e salici. L’evento a Palazzo reale è visitabile da oggi, 18 settembre, al 30 gennaio 2022.