Lo stile Goth inonderà la fiera Gothika!

Lo stile goth, o gotico, è sicuramente uno dei più affascinanti e intriganti nel mondo della moda. Comprende un’enorme varietà di stili diversi tra loro, con poche caratteristiche in comune, tra le quali la sua inconfondibile ricerca di individualità e bellezza al di là degli schemi.

Sebbene la moda sia una caratteristica solamente esteriore dell’individuo, in quella goth traspare una ricerca di interiorità che caratterizza questo stile, per la scelta del colore nero, un colore che assorbe e non emette luce, e per la cura del dettaglio.

Le caratteristiche generali dell’abbigliamento goth, gothic o gotico, come si dice in Italia, sono: abiti prevalentemente neri con poche eccezioni di altri colori, in ogni caso sempre scuri, misteriosi e romantici, carnagione pallida, trucco nero comprese le labbra e le unghie, in ugual modo per le donne e per gli uomini, accessori, bigiotteria e gioielli in stile antico. All’interno di queste caratteristiche principali che accomunano la maggior parte dei goth, esiste una grande varietà di stili.

un esempio di come era lo stile ghot negli anni ’80

Il Goth classico è nato negli anni 1980 a Londra come subcultura che seguiva soprattutto lo stile dei loro idoli, come ad esempio i The Cure. All’epoca lo stile Goth, gothic o dark come si chiamava in Italia, era caratterizzato da abbigliamento esclusivamente nero compresi tutti gli accessori e il trucco, abiti romantici con molto pizzo, solo gonne per le donne, stivali tipo anfibi pesanti, alti e con fibbie, capelli tinti di nero e cotonati in maniera molto esuberante che, come in un’esplosione, venivano sistemati in tutte le direzioni. Q
uesto stile ha incorporato molti elementi del punk, stile anch’esso già presente a Londra negli anni 1980 e anche prima, dal quale il Goth ha anche preso le sue origini, infatti molte teorie dicono che il Goth deriva dal punk. I primi idoli punk furono i Sex Pistols, ma anche i Clash che vanno più in direzione dark/goth.  Infatti oltre agli elementi retrò si sono sempre viste anche minigonne con calze a rete e altri elementi moderni e punk come catene, borchie e abiti in pelle.

Nel corso dei decenni, tuttavia, il Goth si è sviluppato molto, si è propagato in tutta Europa e Stati Uniti, ha trovato nuovi modi di espressione e si è diversificato in vari sottostili.
Negli anni ’90 c’è stata un po’ una stasi ma negli anni 2000 è iniziato il boom del Gothic in Germania, Svizzera e Francia, con uno stile che si differenziava da quello usato finora, molto più raffinato, ricercato, con elementi sempre più storici, vittoriani, medievali, elisabettiani.
Le gonne si sono allungate fino alla caviglia. Non di rado si vedevano anche le tipiche gonne enormi con sottogonna che si usavano nel 1700 e 1800, oltre a molti altri bellissimi tipi di gonne e abiti in stile medievale, barocco e vittoriano. In questo periodo è nata la tipica gonna da uomo, un’azzeccatissima invenzione del mondo goth, che risalta ottimamente la figura maschile.

 Un po’ alla volta, dal 2000 ad oggi, gli abiti si sono sempre più arricchiti di raffinati dettagli, fino a diventare dei veri e proprio capolavori, con tanto di copricapi storici e gioielli a tema.
Questa ricerca del barocco, del romantico, del raffinato ha portato allo stile Goth vittoriano, che poi ha dato vita anche al nuovo stile chiamato steampunk, che si appoggia allo stile vittoriano però non in nero ma in colori d’epoca, quindi marrone, bianco, beige, blu, e aggiunge decorazioni fatte con elementi presi dalla tecnica dell’epoca (da qui il nome steam) come ingranaggi di orologi, occhialini da aviatore e antiche pistole.

Nel frattempo però il gothic si è diramato anche in altri stili: chi non ama la storia è andato alla ricerca di qualcosa di moderno, addirittura futuristico, e così è nato il cybergoth, sempre goth, ma con elementi molto appariscenti che ricordano molto i film di fantascienza. I cybergoths spesso abbinano il nero a verde fluo, rosa o celeste.   

Inoltre esistono ancora i Goth vecchio stile, che adottano soluzioni meno appariscenti e ne fanno più una questione di musica; anche i vampiri, che fanno sempre parte del grande mondo del gothic, e che scelgono uno stile da 1700-1800 con lunghi mantelli, trucco classico nero con rossetto rosso, eventualmente sporco di sangue, e ovviamente gli immancabili denti da vampiro. Questo tipo di personaggi solitamente sceglie anche di apparire molto sexy, una sessualità affascinante avvolta nel mistero e associata al pericolo, quello appunto rappresentato dal vampiro.

Una branca del gothic davvero affascinante è quella che include elementi fantasy, cioè corna, ali e altri accessori fantastici o animaleschi.

Volendo si può continuare la differenziazione, c’è chi categorizza anche 10 o più sottostili del Goth, però vanno un po’ uno nell’altro.
Di seguito una lista di tutti gli stili:  

Goth classico. Colore dominante: nero. Questo stile comprende gonne lunghe, guanti, pizzo, cappellino con velina, capelli raccolti, monili argentati, mbrellini con pizzo. Nello stile gotico classico non ci sono “intrusioni” di altri colori.

Gotico romantico, in uno stile che ricorda il medievale o il barocco

Gotico vittoriano, particolarmente fedele alla storia ma in nero, con ampie gonne, stretti corsetti, appariscenti cappellini, guanti, per gli uomini camicie con pizzo, pantaloni stretti, eventualmente un cilindro e molti molti accessori per tutti.

Lolita, ragazze giovani con abiti molto sexy, stile giapponese, molto pizzo e fronzoli di ogni genere, gonne corte e capelli tirati su, solitamente in due codini in alto. Le Lolitas hanno spesso altri colori come bianco e rosa, ma nonostante ciò fanno sempre parte del movimento Goth.

cybergoth, caratterizzati soprattutto dai lunghi e colorati dreads finti spesso uniti in due codini in alto, maschere sul viso, occhiali e altri accessori fluorescenti o addirittura luminosi. Il Cybergoth solitamente va agli eventi per ballare, e solitamente ascolta anche solo musica elettronica, infatti a Gothika ce ne sono pochi, perché il nostro stile è piu’ tradizionale.

Vampiri. Lo stile vampiresco comprende un colore principale cheè il nero, si trova il bianco ed il rosso, quest’ultimo simbolo di sangue e passione.

– Horror, sebbene sia uno stile a sé, il suo campo di azione è principalmente agli eventi goth, visto che eventi horror non ce ne sono molti. Quindi demoni, zombies eccetera sono anche loro benvenuti.

– poi c’è chi distingue anche il goth pagano, qui si tratta principalmente di donne praticanti il wicca ( o anche non praticanti ma che vorrebbero farne parte) che si vestono in stile da strega piu’ o meno moderna. Caratteristica principale sono i simboli pagani nei gioielli ed anche negli abiti.

-un altro stile associato al goth è il fetish, che negli ultimi tempi si sta mescolando sempre di più: nato espressamente negli ambienti fetish e s/m, questo stile di abbigliamento esalta enormemente le forme del corpo e ricorda in maniera molto esplicita le pratiche fetish e s/m, con abiti molto succinti in pelle o anche latex, calze a rete, stivali alti e con i tacchi, corsetti

Oltre a questi si vedono spesso anche persone con abiti talmente esuberanti e particolari che non si lasciano inserire in nessuna di queste categorie.

Anche inGothika si possono ammirare tra i visitatori più o meno quasi tutti gli stili goth, inoltre si possono acquistare tutti gli abiti, gli accessori e la bigiotteria per la propria immagine che, come per tutti i goth, è molto individuale, perché si può categorizzare e mettere tutti nei cassetti quanto si vuole, ma lo stile goth alla fine lascia molta libertà di espressione, e che promuove l’individualità delle persone. Il motto del goth è, ed è sempre stato: vestiti come vuoi e non ti curare di quello che pensano gli altri. Quindi, via libera alla creatività!

Articoli Correlati:
https://www.periodicodaily.com/gothika-la-fiera-dark-sta-per-tornare/
https://www.periodicodaily.com/gothika-unintervista-che-attraversa-il-mondo-alternativo/
https://www.periodicodaily.com/gothika-il-movimento-goth-dal-1800-ad-oggi/
https://www.periodicodaily.com/gothika-ed-il-paganesimo/
https://www.periodicodaily.com/gothika-e-lesoterismo/

https://www.periodicodaily.com/gothika-larte-goth-contemporanea/

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here