Miss Universo 2021: “Pregate per il Myanmar”

0
252
miss mondo 2021

La messicana Andrea Meza è stata incoronata Miss Universo 2021. Meza, 26 anni, laureata in ingegneria dei software, ha battuto Miss Brasile durante la cerimonia della 69esima edizione della gara mondiale di bellezza. All’annuncio della vittoria ha urlato: ‘Viva il Messico’.

L’appello: “Pregate per il Myanmar”

Ma sul palco non solo gioia e bellezza, Miss Birmania Thuzar Wint Lwin, ha infatti colto l’occasione per denunciare le violenze in corso nel suo Paese. Come riportato dal quotidiano spagnolo El Mundo, durante il video di presentazione, la reginetta di bellezza ha richiamato l’attenzione sul dramma che sta vivendo il suo Paese: “Stanno uccidendo la nostra gente come animali. Dov’è l’umanità? Per favore aiutateci”. Intanto la foto pubblicata su Instagram sta facendo il giro del mondo e sono in tanti a complimentarsi con Thuzar per il coraggio e il forte gesto in un contesto fondamentalmente lontano dalle vicende politiche. Ma Thuzar Wint Lwin non è la prima ad “approfittare” dei riflettori per portare l’attenzione su quanto sta accadendo in Birmania: prima di lei attori, influencer, personalità dello sport hanno denunciato il il colpo di Stato con cui è stata destituita la premio Nobel Aung San Suu Kyi e che ha generato le violenze intestine che non accennano a fermarsi. Si contano almeno 790 persone uccise dalle forze di sicurezza, stando a dati forniti da attivisti per la difesa dei prigionieri politici. Gli arrestati sarebbero circa cinquemila, di cui quattromila ancora detenuti.

Nuova ondata di sanzioni da parte degli Usa

Contro 16 alti responsabili dello Stato della Birmania, tra cui il governatore della Banca centrale, sette ministri e il presidente della commissione elettorale. Anche il Regno Unito ha allargato le sue sanzioni coinvolgendo la Myanmar Gems Enterprise (MGE), colosso nazionale minerario di Stato che gestisce l’export di gemme e giada dal Pese asiatico. 


Conflitto Israele Palestina: qual è la posizione dell’Italia?