Mini tregua dal maltempo: piogge, aria fredda e neve da Martedì

0
261
Mini tregua dal maltempo

Mini tregua dal maltempo: da MARTEDÌ piogge, aria fredda e neve!. Il maltempo che sta interessando l’Italia mostrerà una temporanea tregua nel corso del weekend e nella giornata di lunedì, ma una nuova perturbazione è già all’orizzonte

L’intensa ondata di maltempo che sta coinvolgendo l’Italia praticamente da inizio ottobre, andrà ad attenuarsi parzialmente nel corso weekend e nella giornata di lunedì vi sarà una Mini tregua dal maltempo grazie all’allontanamento verso i Balcani del vortice ciclonico, responsabile nelle ultime ore di piogge, temporali e venti intensi. Nel frattempo il clima su tutto il Paese si fa decisamente più autunnale, anche un po’ freddo per il periodo. Nella giornata di martedì 12 ottobre un nuovo impulso di aria ancora più fredda dal Nord-Atlantico (perturbazione n.3 del mese) determinerà una nuova fase instabile e un ulteriore calo termico, con rischio neve sull’Appennino.

Tendenza per l’inizio della settimana: lunedì temporanea tregua dal maltempo, ma qualche pioggia sarà ancora possibile

L’inizio della prossima settimana vedrà una temporanea tregua dal maltempo, con tempo in miglioramento grazie all’allontanamento verso i Balcani del vortice ciclonico attualmente in atto sul nostro Paese. Qualche residua pioggia potrà insistere perlopiù sulla Puglia e degli annuvolamenti sul medio e basso Adriatico, al Sud,  sulle Isole e intorno al settore del Mar Ligure.

Grave crisi energetica in Europa si avvia con il meteo dell’Inverno

È Allerta meteo fino ad Arancione della Protezione Civile

Piove sempre più forte: in 60 minuti anche 200 millimetri di pioggia

Temperature senza grosse variazioni, eccetto qualche locale rialzo al Nord e qualche calo al Sud e in Sicilia; in generale i valori rimarranno al di sotto delle medie stagionali.

Venti ancora intensi di Maestrale in particolare sul medio Adriatico, al Sud e in Sicilia.

Martedì un nuovo impulso di aria ancora più fredda dal Nord Atlantico darà vita a un’altra fase instabile; sensibile calo termico a metà settimana con possibilità di neve in Appennino

Mentre lunedì si avrà una parziale tregua dal maltempo, nella giornata di martedì una nuova perturbazione (n.3 del mese) riporterà condizioni di instabilità sulle regioni del Centro-Sud e marginalmente al Nord-Est, con possibilità di piogge e temporali. A metà settimana il clima si farà ancora più freddo e sull’Appennino centrale potrebbero verificarsi le prime nevicate. Un vortice di bassa pressione accompagnerà questo nuovo fronte perturbato, dando vita a intensi venti su gran parte del Paese.

Fonte: Centro Meteo Europeo