Minaccia clienti di un bar con una chiave inglese e insulta i poliziotti: arrestato

0
120
Minaccia clienti

Minaccia clienti di un bar con una chiave inglese e insulta i poliziotti: in manette per resistenza.

Ieri mattina, alle ore 7.30 circa 25enne riminese minaccia clienti in un bar, una volante della Questura di Rimini è intervenuta in Viale Amerigo Vespucci in quanto era stato segnalato un soggetto molesto che infastidiva clienti e avventori intenti a far colazione nei pressi di un bar lì ubicato.

L’uomo, un sammarinese di 25 anni, in forte stato di alterazione dovuta all’assunzione di alcool, ha minacciato avventori e dipendenti impugnando una chiave inglese, subito sequestrata dagli agenti. Quando i poliziotti hanno iniziato la redazione degli atti volti a sanzionare l’uomo, questo ha iniziato ad inveire nei confronti degli stessi proferendo insulti e minacce. Vani i tentativi di riportare l’uomo alla calma.

Giallo a Rimini: trovato 35enne peruviano con la gola tagliata

Donna nuda in pieno centro a Rimini: denunciata

Confezionano droga in casa: denunciata una 21enne a Rimini

Accompagnato presso gli uffici della Questura per l’identificazione, l’uomo ha continuato ad assumere un atteggiamento violento iniziando a tirare calci all’autovettura di servizio e colpendo alla mano uno dei poliziotti al fine di farlo desistere dal compimento degli atti dovuti.

L’uomo, pertanto, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio, rifiuto di fornire le proprie generalità, violenza privata e porto abusivo di armi. Al termine dell’udienza, tenutasi ieri mattina, l’arresto è stato convalidato e la persona, in attesa dell’udienza definitiva, è stata sottoposta all’obbligo della firma presso gli uffici della polizia giudiziaria.

Il gambiano ha anche provato ad allontanarsi ma è stato bloccato dagli agenti. Con non poca fatica, gli agenti sono riusciti a mettere in sicurezza il ragazzo all’interno dell’auto di servizio per il trasporto in Questura e, nonostante tutte le precauzioni poste in essere, lo stesso ha continuato ad essere aggressivo colpendo con forti testate e calci le portiere.

A causa delle lesioni subite, l’agente ferito veniva giudicato guaribile in 4 giorni. Il 22enne è stato tratto in arresto per il reato di lesioni e resistenza a Pubblico ufficiake. e denunciato in stato di libertà per rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale.
Il Pm di turno, ne ha disposto il trattenimento presso le camere di sicurezza della locale Questura in attesa del giudizio direttissimo previsto per la mattinata odierna.