Million Dollar Baby – il capolavoro alla regia di Clint Eastwood

Million Dollar Baby è il film con cui Clint Eastwood ha dimostrato di essere un regista immenso oltre che un grande attore. Bravissima anche Hilary Swank.

0
840

“Million Dollar Baby” è un film drammatico diretto, interpretato e prodotto da Clint Eastwood. La sceneggiatura è curata, invece, da Paul Haggins. Oltre ad Eastwood, i ruoli principali sono interpretati da Hilary Swank e Morgan Freeman: tutti e tre hanno vinto dei Premi Oscar per questo film – Eastwood l’ha vinto sia come miglior regia che nella categoria “miglior film”. Oltre agli Oscar, il film ha vinto numerosi altri premi: Golden Globe, Nastro D’argento, Critic’s Choice Awards, David Di Donatello ed altri ancora. Il film è stato oggetto anche di un successo enorme al botteghino, oltre ad ottenere successivamente moltissimi passaggi televisivi in tutto il mondo.

TRAMA: Frankie è uno scorbutico allenatore di boxe e proprietario di una palestra. Di carattere estremamente difficile, si ritroverà ad allenare una giovane ragazza che sogna di diventare una grande campionessa. Tra l’allenamento al fisico ed alla tecnica dovuti all’esperienza dell’uomo, e quello alla mente dovuto alla difficoltà di interagire con una persona dotata di un simile carattere, la ragazza si tempra a tal punto da diventare davvero una pugile di grandissimo talento, ma in uno sport del genere l’imprevisto è sempre dietro l’angolo…

VALUTAZIONE: “Million Dollar Baby” è un film semplicemente straordinario, diretto in maniera impeccabile da un Clint Eastwood che sembra sentire dentro di sé l’irrefrenabile impulso di raccontare questa storia. La regia e la sceneggiatura seguono quindi il giusto ritmo ed il giusto equilibrio fra crudezza, ironia ed emotività al fine di raccontare in maniera impeccabile questa storia, di coinvolgere quanto più possibile il pubblico in questa particolare vicenda; l’atmosfera creata all’interno della palestra è assolutamente credibile, così come anche l’evoluzione che essa ha per quanto riguarda le interazioni fra i vari personaggi e l’evolversi della situazione economica. L’interpretazione dello stesso Eastwood lo cala completamente nella tipologia di personaggio in cui egli si è specializzato da anni: l’uomo dal carattere duro, modellato da una vita che l’ha messo alla prova troppe volte, è del resto un personaggio che si sposa benissimo con il volto e la mimica dello straordinario cineasta, per cui ogni sua interpretazione del genere risulta impeccabile.

Bravissimi anche tutti gli altri attori coinvolti, in particolare la giovane Hilary Swank, il cui personaggio è interpretato con grande capacità in tutti i frangenti della sua evoluzione, incluso lo straziante finale. Il personaggio della ragazza che vuole costringere l’allenatore a prendersi cura di lei nonostante le sue idee maschiliste in termini di boxe riesce inoltre a dare un importante messaggio di parità ed uguaglianza: la sua tenacia scatenerà un’evoluzione anche nel personaggio di Eastwood, che avrà quindi modo di capire quali sono i suoi limiti. Ottima anche la performance di Freeman, personaggio estremamente riflessivo in un contesto che non rende certo d’obbligo le riflessioni, quale la boxe. Il film offre infine un quadro chiaro circa il pensiero di Clint Eastwood su un’importante tematica: meglio vivere una vita tranquilla ma senza grandi soddisfazioni o correre qualche rischio per vivere al massimo, seguendo passioni ed aspirazioni? Che il pensiero dello spettatore sia o meno coerente con quello di Clint fa sicuramente bene guardare un film che offra un punto di riflessione concreto.

Di seguito il trailer di “Million Dollar Baby”. Il film è visionabile in streaming sulle piattaforme Google Play, Chili, Youtube.

Commenti