Milano – Uomo aggredisce pattuglia della polizia: morto 45enne

0
126

Sparatoria nel capoluogo lombardo dalle prime informazioni, la vittima, di cui non si conosce ancora l’identità, avrebbe aggredito alcuni agenti di una volante della polizia chiamata da un residente.

Un uomo di 45 anni è morto in un conflitto a fuoco con la polizia nel capoluogo lombardo. L’episodio è avvenuto intorno alla mezzanotte nella periferia Sud-Est di Milano. La vittima, secondo le prime informazioni, avrebbe aggredito alcuni agenti della polizia chiamata da un residente. Il 45enne si sarebbe scagliato contro gli agenti della polizia, impugnando un coltello.

Dopo un primo tentativo di bloccarlo, uno degli agenti avrebbe esploso alcuni colpi con la pistola d’ordinanza che lo hanno ferito a morte. Soccorso dal 118 i medici hanno solo potuto constatarne il decesso sul posto. Soccorsi anche due agenti della polizia che sono stati portati al Policlinico in codice giallo e in verde sotto choc e con lievi ferite.

La polizia ha interrogato diversi abitanti dello stabile che hanno assistitoalla sparatoria. Un residente avrebbe anche filmato parte della scena con un telefonino, mentre un altro da una finestra avrebbe indicato agli agenti l’uomo rimasto ucciso mentre usciva dal palazzo e cercava di allontanarsi. Sembra infatti che il 45enne «in stato di forte alterazione» sia uscito da uno stabile Almeno otto i colpi trovati sull’asfalto dalla scientifica anche se alcuni sarebbero stati trovati inesplosi perché espulsi dall’arma senza essere sparati.

Uno dei proiettili avrebbe colpito anche la ruota posteriore sinistra di una delle due volanti intervenute per prime sul posto. Il 45enne era scalzo e indossava solo un paio di calze bianche. Gli agenti avrebbero esploso alcuni colpi in aria per cercare di allontanare l’uomo che più volte ha però cercato di colpirli con il coltello correndo a zig zag in strada.

Commenti