Ancora da chiarire la dinamica dellʼincidente, avvenuto nellʼarea riservata ai soli mezzi Atm e agli addetti ai lavori. Il conducente ha tentato di frenare e sembra che lʼimpatto non sia stato.

Un uomo è morto in un incidente stradale avvenuto mercoledì all’alba a Milano: coinvolti un tram e un pedone. Ancora da ricostruire l’esatta dinamica, tanto che non è possibile stabilire se a causare la morte del passante sia stato di un investimento o un precedente malore.

E’ accaduto alle 5.10 in via Giovanni Battista Grassi, nella piazzetta dove si trova il capolinea di Roserio del tram 12, nei pressi degli ingressi dell’Ospedale Sacco.

Il tram era diretto verso Roserio e, dalle prime informazioni, sembra che l’uomo fosse già sdraiato sui binari: non si sa ancora se fosse ubriaco o addormentato. L’incidente è avvenuto mentre era ancora buio nell’area riservata, chiusa dalle barriere, quella dove possono passare solo i mezzi dell’Atm.

Il tram era in arrivo a bassissima velocità quando ha toccato l’uomo, trascinandolo per qualche centimetro. L’autista si è accorto subito della presenza di una persona sui binari e ha frenato: l’impatto dunque non sarebbe stato forte. E’ scattato l’allarme e sono arrivati i soccorsi. Il conducente è stato poi trasportato in ospedale in stato di shock.

La circolazione dei mezzi è ripresa regolarmente dopo un’interruzione di circa tre ore, con l’intervento dei bus sostitutivi sulle linee 1 e 12 del tram.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here