Michelle Obama racconta la sua quarantena e spiega qual è il lato positivo

0
354
Michelle Obama sta osservando un periodo di auto-quarantena.

Michelle Obama, in queste settimane in cui l’emergenza coronavirus ha drammaticamente colpito anche gli Stati Uniti, ha deciso insieme al marito Barack (ex Presidente degli USA) di osservare con le figlie un periodo di auto-quarantena. Tra lezioni universitarie sul web, telefonate, video-conferenze e quattro chiacchiere in famiglia, l’avvocatessa statunitense ha spiegato a Ellen DeGeneres come sta trascorrendo l’isolamento in casa.

L’ex first-lady si è messa in contatto con la conduttrice tramite Twitter per una sorta di chiacchierata virtuale sul social network, poiché per il distanziamento sociale necessario per tutelarsi dai rischi di contagio da Covid-19 non è possibile (almeno temporaneamente) rilasciare interviste ravvicinate. Fin da subito, la moglie di Barack Obama ha spiegato che in famiglia stanno cercando di trovare il giusto equilibrio per gestire al meglio la routine quotidiana che, stando in casa per tutta la giornata, è fondamentalmente cambiata.

Michelle Obama ha spiegato come sta vivendo la sua quarantena.

Le figlie si stanno impegnando nel seguire online le lezioni universitarie (essendo rientrate a casa stabilmente dal college), mentre l’ex Presidente degli Stati Uniti in diverse occasioni impegna le proprie giornate al telefono o in conference-call. Invece, per ritagliarsi un pizzico di svago, non disdegnano lo streaming sul web utilizzando soprattutto la piattaforma Netflix. Ma Michelle Obama ha svelato a Ellen DeGeneres che da questa condizione generalmente poco piacevole, se ne può trarre anche un aspetto positivo.

Ha dichiarato che, essendo ormai costretti a stare tutti in casa, si è ritrovato il tempo e il piacere di riunirsi in famiglia per stare realmente insieme, guardarsi negli occhi e parlarsi. Un’abitudine che prima della pandemia da coronavirus si era ormai perduta in tutti i nuclei familiari, troppo presi dallo stress da lavoro e da studio – per non parlare delle distrazioni derivanti da computer e smartphone – e che, invece, una volta vinta la battaglia con il Covid-19, potrà essere un bel punto di partenza per recuperare una bella e salutare abitudine.

Michelle Obama potrebbe candidarsi vicepresidente degli Stati Uniti

L’auto-quarantena nella propria residenza non sta impedendo a Michelle Obama di essere sotto i riflettori soprattutto del mondo della politica. In vista delle elezioni presidenziali americane del 2020, si sta ingrossando sempre di più il movimento che vorrebbe l’ex first-lady nelle vesti di candidata democratica come vicepresidente degli Stati Uniti. Nonostante la diretta interessata abbia più volte dichiarato di non voler seguire la carriera politica, negli ultimi tempi molti cittadini e personaggi famosi stanno cercando di convincerla a cambiare idea.

Michelle Obama, ex first-lady degli Stati Uniti.

Tra le star americane più attive in quest’opera di convincimento nei confronti della moglie di Barack Obama, c’è il celebre attore Mark Hamill che su Twitter si è augurato che chiunque sia il candidato del Partito Democratico a sfidare Donald Trump, scelga proprio Michelle Obama come sua eventuale vicepresidente. D’altronde, si sta incrementando il fronte di coloro che pensano che un coinvolgimento attivo dell’ex first-lady potrebbe risultare decisivo per battere il presidente americano uscente alla prossima chiamata alle urne.

Michelle Obama e Bill Gates sono i più ammirati al mondo

William Owen, esponente della Democratic National Convention, intervenendo sull’argomento ha chiaramente affermato che la figura di Michelle Obama potrebbe essere fondamentale per dare al partito una vera e propria unità di intenti per cercare di vincere la prossima sfida elettorale che per lui rappresenta un momento decisivo per salvare il sistema della Repubblica degli Stati Uniti.

Commenti