Michael Manley saluta Stellantis e passa ad AutoNation

Michael Manley ha annunciato il suo addio a Stellantis: il manager britannico diventerà il nuovo amministratore delegato di AutoNation, azienda leader in America nella distribuzione di veicoli.

0
210
Michael Manley lascia Stellantis
Michael Manley dice addio a Stellantis.

È tempo di saluti in casa Stellantis. Michael Manley, responsabile della sezione americana del Gruppo automobilistico italo-franco-americano, ha annunciato il suo addio. Il dirigente si accaserà ad AutoNation, colosso della distribuzione delle vetture nell’America del Nord, del quale diventerà il nuovo amministratore delegato.

Stellantis eCommerce: in Italia unica piattaforma per tutte le auto del Gruppo

La società con sede a Florida è tra le più importanti degli Stati Uniti. Attualmente annovera più di 25mila dipendenti e può contare su un fatturato che nel 2020 – in pieno periodo di emergenza coronavirus – è arrivato a sfondare il muro dei 20 miliardi di dollari.

Bisogna sottolineare che l’addio di Michael Manley a Stellantis non è stato di certo una sorpresa. Infatti il manager britannico stava solo aspettando di concludere il suo percorso e i progetti avviati all’interno del Gruppo nato dalla fusione tra PSA e Fiat Chrysler Automobiles per poi dare l’annuncio ufficiale. D’altronde, in questi anni non ha fatto mai mancare la sua esperienza e il proprio impegno nei confronti dell’azionista.

Le dichiarazioni dopo l’addio di Michael Manley a Stellantis

Al momento della fondazione di Stellantis, si era intuito che uno dei due amministratori delegato sarebbe stato destinato ad andare via. Manley, prima di lasciare, ha collaborato a stretto contatto con Carlos Tavares alle strategie della nuova realtà commerciale.

Il dirigente inglese è stato molto importante per la sede americana di Stellantis perché da circa vent’anni conosce il mercato della zona. Inoltre, durante la gestione di Sergio Marchionne, ha contribuito al rilancio di alcuni brand come Jeep e Ram.

Tavares ha dedicato parole di stima e affetto a Michael Manley, dicendo che per lui è stato un onore averlo potuto conoscere dapprima come concorrente e poi come collega. Il presidente di Stellantis, John Elkann, ha evidenziato che il manager britannico: “Ha guidato FCA in uno dei periodi più difficili”, e poi lo ha ringraziato per il lavoro svolto in questi anni.

Infine, proprio Manley, ha definito quest’esperienza “entusiasmante” e si è detto privilegiato di aver potuto collaborare con Carlos Tavares.