Metro Italia – Tra poche ore grave maltempo su Liguria, Lazio e Toscana: su Genova in sei ore 100mm d’acqua

0
137

Non si può dire allerta rossa, non si può dire bomba d’acqua, non si può fare prevenzione, non si può allertare, si può solo attendere ineserobilmente l’arrivo dei disagi o ancor più delle situazioni critiche e di pericolo.

Oggi NON esiste più la figura del meteorologo che disegna le mappe, NON esiste più la figura del meteorologo stregone, OGGI esistono solo modelli matematici di elaborazione e persone che sappiano spiegarli e diffonderli nel più breve tempo possibile. OGGI le previsioni non sono come 20 anni fa, oggi si possono fare serie previsioni a 7 giorni come negli Stati Uniti o nel Regno Unito. Un’Italia, quella meteorologica, arretrata come in altri settori.


E allora svegliamoci: dai dati appena giunti dai modelli, i massimi di precipitazione si avranno su molte zone del nord e della Toscana nella mattina di Domenica con temporali fin sul Lazio. IL massimo estremo è atteso proprio sopra o molto vicino a Genova con 100m tra le 7 e le 13 di Domenica.

Mappa precipitazioni, questa volta tratta da ARW Lamma Toscana che ringraziamoPer completezza inseriamo il Bollettino emesso stamane:

Fine settimana perturbato sulle regioni settentrionali: la nostra attenzione va tutta alle giornate di Sabato 10 e Domenica 11, quando un vasto sistema perturbato raggiungerà il Nord Italia.

Attenzione dunque su gran parte delle regioni settentrionali, dove le piogge saranno particolarmente intense e persistenti; osservata speciale la Liguria e l’alta Toscana. Le precipitazioni sono previste abbondanti o molto abbondanti su Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana settentrionale, Emilia occidentale e Lombardia centro-settentrionale.

Le ore più critiche della pioggia intensa indicativamente saranno quelle comprese tra le 06 e le 14 su Liguria e Toscana, dalle 14 alle 22 al Nordest.

I nostri modelli indicano oltre 100 mm di pioggia in 6 ore su gran parte dei settori centro-orientali liguri; i venti moderati meridionali, soprattutto di Libeccio, inoltre, contribuiranno a far aumentare le temperature anche in quota.

Pioverà anche sui rilievi appenninici liguri e lungo l’Appennino tosco-emiliano, e la neve caduta nelle scorse settimane si scioglierà, con il rischio esondazione dei rivi minori.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here