Meteo Week End – Un doppio vortice colpirà l’Italia con vento burrascoso,violenti nubifragi e acqua alta

0
67

Weekend: in arrivo una forte ondata di maltempo sull’Italia con raffiche burrascose e nubifragi. La tregua dal maltempo durerà poco.

Dopo il forte peggioramento atteso per venerdì, nel corso del prossimo WEEKEND l’Italia verrà interessata da un doppio vortice perturbato: sabato e domenica saranno dunque caratterizzati burrasche di vento, nubifragi e dal ritorno del fenomeno dell’acqua alta a Venezia. 
Scopriamo subito nel dettaglio cosa dobbiamo aspettarci e le zone maggiormente esposte al pericolo di piogge intense.

In base agli ultimi aggiornamenti a nostra disposizione emerge come dalla giornata di sabato 21 dicembre una vasta area di bassa pressione, in discesa dal nord Atlantico, si avvicinerà pericolosamente all’Italia, dando il via all’ennesima ONDATA di MALTEMPO di queste ultime settimane.

In mattinata avremo le ultime precipitazioni sul Triveneto, nevose sulle Alpi centro-orientali oltre i 1200/1300 metri di quota. Da segnalare, proprio nelle prime ore del giorno, un’onda di marea fino a 140 cm nella laguna di Venezia con conseguente ACQUA ALTA e disagi su buona parte della città lagunare. 
Il tempo peggiorerà inoltre sulla Sardegna e poi soprattutto sui settori tirrenici, con rischio di nubifragi in particolare su Lazio, Campania e Calabria

. Rovesci intensi sono attesi a Roma e Napoli, dove saranno possibili delle locali grandinate. Successivamente le precipitazioni raggiungeranno il resto delle regioni meridionali.

Dopo un breve miglioramento atteso nel corso del pomeriggio, in serata e nella notte su Domenica torneranno le piogge, via via più diffuse su tutto il nostro Paese.

Domenica 22 ci aspettiamo un secondo vortice, sempre legato alla vasta depressione atlantica. Quella che va prefigurandosi è una giornata festiva davvero pessima, con forte MALTEMPO su buona parte dell’Italia. Il vortice si approfondirà ulteriormente sprigionando tutta la sua energia e le regioni più a rischio saranno nuovamente quelle tirreniche dove sono previsti precipitazioni molto abbondanti ed insistenti. Non sono da escludere possibili fenomeni di dissesto idrogeologico come frane e alluvioni, specie su Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Calabria.


Le piogge interesseranno, seppur in misura più discontinua, anche il Nord, con nevicate sull’arco alpino a partire dai 1100 metri di quota.
Grande protagonista della giornata sarà sicuramente il VENTO: nel suo incidere, infatti, il ciclone attiverà burrascose raffiche di Maestrale su tutti i settori. Massima attenzione andrà prestata in particolare alla Sardegna e al grossetano, ma poi anche a tutte le coste tirreniche, dove si potranno toccare punte massime fino a 120 km/h. Non andrà meglio sui settori del medio Adriatico (Abruzzo e Molise) con il vento da Nord Ovest che soffierà ad oltre 90 km/h.


Anche il moto ondoso è previsto di conseguenza in aumento con onde che potranno risultare alte fino a 7 metri (Calabria e Campania) e con intense mareggiate lungo le coste più esposte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here