Meteo Week End di Pasqua – Pare con il Sole. Ma stiamo a casa! Perché sono attesi raffiche di controlli

0
206

Weekend di Pasqua e Pasquetta con il sole, ma stiamo in casa. Prepariamoci a vivere un weekend di Pasqua e una Pasquetta decisamente diversi dagli scorsi anni.

Purtroppo il meteo non ci darà una mano a restare in casa, in quanto ci proporrà scenari beffardamente invitanti, mettendo a dura prova la nostra pazienza. 
Tuttavia, stiamo entrando in una delle fasi più delicate dal’inizio di questa tremenda pandemia e come ormai ben tutti sappiamo, l’unico vero sistema perridurre a zero il contagio è rappresentato dal distanziamento sociale. Insomma, stiamo in casa! 

Sul fronte meteorologico, come detto, i “problemi” saranno determinati proprio dal fatto che il sole e le temperature gradevoli saranno diffuse su tutta l’Italia. Un vasto anticiclone regalerà infatti una lunga parentesi stabile, mite e soleggiata comprese le giornate di Pasqua e Pasquetta. Proprio per questo il rischio è che molti possano farsi tentare dalla voglia di “evadere” dalle proprie residenze per trascorrere le festività da parenti e amici, oppure nelle seconde case, in barba ai divieti emanati dal decreto.

E proprio sul fronte dei controlli, in vista delle prossime festività, è scattata da giorni un’ulteriore stretta del Ministero degli Interni, allo scopo di contrastare le uscite di casa fuorilegge, con l’aiuto di droni e dalle analisi svolte dalle amministrazioni locali con la collaborazione dei gestori telefonici che forniranno informazioni riguardo gli spostamenti di alcuni cittadini mediante il tracciamento degli smartphone.

Attenzione perché scatteranno multe molto salate e ci saranno controlli a raffica, posti di blocco su autostrade e strade statali e provinciali, ma anche su arterie cittadine. Il timore non proviene solo da coloro che potrebbero muoversiin auto, ma anche da ciclisti e pedoni che potrebbero spostarsi verso spazi aperti, boschi e spiagge.

Cerchiamo dunque tutti noi di fare la nostra parte rimanendo in casa, evitando così di rendere inutili tutti gli sforzi fatti fino a ora, con il pericolo di prolungare sempre di più la ripartenza del nostro Paese. 

Commenti