Meteo Week End – Brusco cambiamento con venti gelidi e neve dalla Russia

0
161

Tra sabato e domenica, avvisaglie di un ribaltone. L’alta pressione che da alcuni giorni dispensa sole e temperature piuttosto miti per il periodo, sarà presto destinata a lasciare spazio ad un brusco cambiamento.

Le prime avvisaglie di quello che si configurerà come un vero e proprio ribaltone si noteranno già da sabato, ma saranno più marcate domenica, quando ci attendiamo l’arrivo di venti freddi provenienti addirittura dalla Russia. 

Vediamo dunque più nel dettaglio l’evoluzione di questo importante cambiamento cercando di capire soprattutto dove si farà maggiormente sentire. 

Dopo un venerdì caratterizzato da primi disturbi al Nordovest, con rovesci e qualche temporale, nella prima parte del weekend l’atmosfera cambierà decisamente: nella giornata di sabato, oltre al ritorno di fitti banchi di nebbia sulla Val Padana, troveremo alcune note d’instabilità sulle aree più settentrionali del Triveneto, anche con deboli nevicate sui rilievi. 

Sul resto del Paese il tempo sarà più tranquillo e soleggiato ad eccezione della Sardegna e della Sicilia dove una parziale influenza dovuta ad una circolazione ciclonica presente sul nord Africa causerà una maggiore nuvolosità e a piogge via via più diffuse sulla Sicilia meridionale e orientale.

I segnali più evidenti dell’annunciato cambiamento si avvertiranno dalla giornata di domenica. Comincerà infatti ad affluire aria fredda sulle regioni settentrionali con tempo in peggioramento già dal mattino con precipitazioni sparse, dapprima sui rilievi alpini, poi in rapido spostamento verso la pianura Padana: qui si registreranno rovesci temporaleschi e nevicate in montagna a quote via via sempre più basse. I fenomeni saranno un po’ meno probabili sui comparti più meridionali di Friuli e Veneto.


Anche al Centro il meteo comincerà a dare segnali di cambiamento nel corso della giornata festiva, quando arriveranno nubi e piogge sparse specie su Toscana, Umbria e fino al Lazio. Anche su questi settori saranno altamente probabili rovesci a sfondo temporalesco.


Il Sud, invece, non verrà ancora raggiunto dall’aria fredda, ma ciò nonostante il tempo farà i capricci, sempre per effetto della reiterata circolazione ciclonicapresente sul nord Africa che causerà piovaschi sparsi specialmente sull’area ionica e nel Salento.

Da segnalare un deciso calo termico che si avvertirà al Nord e su gran parte del Centro con il freddo che verrà ulteriormente esaltato dal forte rinforzo dei gelidi venti nord-orientali che si faranno ulteriormente sentire all’inizio della prossima settimana.

Commenti