Meteo – Tanta neve sulle Alpi: scatta rischio valanghe

0
164

Il maltempo si è abbattuto con violenza sul nostro Paese: non solo piogge e forti venti di burrasca, ma anche nuove nevicate sui settori alpini. Scatta l’allerta rossa per pericolo valanghe.

Il maltempo sta interessando l’Italia in queste ore con numerose piogge, forti venti di burrasca e anche neve copiosa sulle Alpi. Le nevicate si sono abbattute in particolare sui settori centro-orientali, dove infatti è scattato il bollino rosso per rischio valanghe. Pericolo forte, vale a dire di livello 4 su una scala da 1 a 3, su buona parte dei settori alpini di Friuli Venezia Giulia e Veneto, su parte di quelli lombardi e su parte dei settori di confine della Val d’Aosta (Val Veny e Val Ferret).


Pericolo valanghe: è allerta fino a rossa sulle Alpi

Il pericolo valanghe riguarda dunque soprattutto il settori alpini centro-orientali: in queste zone, si legge nel bollettino di Aineva, “la nuova neve si sommerà a quella caduta giovedì sera determinando una diffusa instabilità alla base delle rocce e lungo i percorsi abituali delle valanghe, con numerosi distacchi anche di grandi dimensioni che nelle situazioni più esposte potranno raggiungere il fondovalle. L’appesantimento causato dalle nuove precipitazioni, favorirà anche il distacco di valanghe da slittamento, specie dove erano presenti fratture già iniziate nei giorni scorsi”.

Bollino rosso anche su parte dei settori di confine della Val d’Aosta, vale a dire Val Veny e Val Ferret, dove il pericolo maggiore è rappresentato da “neve ventata e neve fresca. Nuovi accumuli da vento, per lo più soffici, in formazione soprattutto in quota a ridosso di creste e colli”.

Nei restanti settori alpini è pericolo valanghe marcato, vale a dire di livello 3, eccetto su Alpi Cozie, Alpi Graie e settori interni della Val d’Aosta dove non si va oltre il codice giallo. Codice arancione anche su parte del settore appenninico marchigiano, vale a dire Monti Sibillini e Laga Marchigiana.

Commenti