Meteo San Silvestro – Al momento resta in piedi lo scenario Gelido. Ecco di cosa si tratta

0
174

Capodanno: resta in piedi l’ipotesi dell’arrivo di un’ondata di gelo. La parte conclusiva di questo 2019 potrebbe avere in serbo un’ultima grande SORPRESA. Tra la NOTTE dell’ULTIMO e CAPODANNO resta in Piedi infatti uno SCENARIO GELIDO a livello europeo che potrebbe avere ripercussioni anche sull’Italia. 

Scopriamo insieme di cosa si tratta e le probabilità che avvenga secondo i principali modelli meteo.

Nei prossimi giorni e durante il periodo di NATALE il nostro Paese si troverà nel mezzo del campo di battaglia tra l’alta pressione e correnti più umide in arrivo dall’Atlantico che potrebbero essere responsabili di episodi di maltempo anche intenso. In generale le temperature si manterranno di diversi gradi oltre le medie attese in questo periodo.

Una possibile svolta fredda viene vista dal modello americano GFS, proprio per la parte conclusiva dell’anno. Come emerge dagli ultimi aggiornamenti la risalita di aria relativamente più calda dalle basse latitudini fino al Polo Nord potrebbe dare il via a una serie di conseguenze a cascata fin sull’Italia: tale movimento, infatti, attiverebbe di risposta una colata di aria GELIDA che dalla Russia si riverserebbe inizialmente sull’Europa centro-settentrionale, proprio tra la fine del 2019 e CAPODANNO. 

Le possibilità ad ora sono del 50% che il vero freddo possa arrivare fin sulla nostra Penisola, la previsione è ancora incerta vista la distanza temporale. Detto questo, le temperature potrebbero calare sensibilmente, specie al Nord, anche secondo il grafico “spaghetti che rappresenta i possibili scenari dei principali modelli (in alto l’andamento dei valori termici).Grafico spaghetti che mostra i possibili scenari dei principali modelli meteo (Milano)

Da valutare nei prossimi giorni le precipitazioni previste in base anche alle aree dove potrebbero formarsi i minimi depressionari. Attenzione perché con valori termici particolarmente bassi la neve potrebbe ripresentarsi fino a bassa quota.

Poi, per l’inizio del 2020, non sono da escludere ulteriori SORPRESE con il freddo che potrebbe entrare sul nostro Paese in maniera ben più decisa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here