Meteo – Prossima settimana di alta pressione timida minaccia l’italia

0
151

Prossima settimana: alta pressione esitante, nuove minacce verso l’Italia. La settimana centrale del mese di luglio, quella che statisticamente dovrebbe essere una delle più calde di tutta l’estate, si aprirà invece, già da lunedì, con un’alta pressione troppo timida. Questo favorirà l’arrivo di nuove minacce su parte dell’Italia.

Facciamo il punto della situazione con le ultime novità al riguardo tracciando una prima tendenza.

Partiamo con la nostra analisi dalla giornata di lunedì 13 quando ci aspettiamo tante nubi al Nord e temperature che si manterranno intorno ai 24/26°C, segno inequivocabile di un cedimento del campo anticiclonico. Da sottolineare anche i venti piuttosto vivaci dai quadranti settentrionali lungo tutte le coste adriatiche e ioniche, con mari gioco forza molto mossi e localmente agitati.

Martedì 14 inizieranno ad affacciarsi le prime minacce sul comparto alpino, con temporali che colpiranno specie durante le ore pomeridiane e serali. Discorso diverso per il Centro-Sud dove splenderà in maniera più decisa il sole, con valori termici compresi tra 25 e 30°C.

Nel corso di mercoledì 15 rovesci temporaleschi si faranno via via più insistenti, dapprima su Alpi e Prealpi, ma poi in locale estensione anche verso le vicine pianure di Piemonte, Lombardia e Veneto. Andrà meglio sul resto dell’Italia, dove il cielo si manterrà ancora sereno o al più poco nuvoloso.

Tra giovedì 16 e venerdì 17 la risalita di un promontorio dell’anticiclone africano garantirà un maggior soleggiamento su tutte le regioni, con le temperature che si porteranno diffusamente oltre i 30°C.


Ma attenzione, ciò ancora una volta non dovrà illudere in quanto, allargando lo sguardo allo scacchiere europeo, possiamo già vedere all’orizzonte, verosimilmente entro sabato 18, una vasta area depressionaria in discesa dal Nord Atlantico, pronta ad impattare verso il nostro Paese.


Vista la distanza temporale invitiamo naturalmente alla prudenza e a seguire i nostri prossimi aggiornamenti, tuttavia potrebbe profilarsi l’ennesima sfuriata temporalesca, come di consueto a partire dalle nostre regioni settentrionali.


Possibile peggioramento del tempo da sabato 18 con nuovi forti temporali

Commenti