Meteo – Piogge e acquazzoni per la Festa dell Donna: Ecco dove

0
332

Al via una Festa della Donna che, dal punto di vista meteo, sarà segnata dall’arrivo di una nuova perturbazione, più intensa di quella che nel weekend ha attraversato l’Italia.

I primi segnali di peggioramento sono stati già visibili dalla serata di ieri, quando le prime piogge hanno raggiunto parte del Centro e della Sardegna, e a partire dalla Festa della Donna la perturbazione influenzerà le condizioni meteo in buona parte dell’Italia: lasciando ai margini il Nord, le piogge si estenderanno alle regioni centrali e a parte del Sud nella giornata di oggi, per poi coinvolgere praticamente tutte le regioni meridionali dalla seconda parte di domani, martedì 9 marzo.

Tra mercoledì e giovedì il tempo migliorerà praticamente ovunque, ma la tregua sarà molto breve: 

Le previsioni meteo per la Festa della Donna

Al Nord tempo per lo più soleggiato, con l’eccezione di qualche temporaneo annuvolamento lungo la fascia prealpina e di nubi sparse in Emilia Romagna, dove il cielo sarà fino a nuvoloso ma con basso rischio di piogge.
Cielo da nuvoloso a coperto nelle regioni centrali, in Sardegna e nelle aree settentrionali della Campania e della Puglia: previste precipitazioni sparse, che potranno risultare particolarmente diffuse e di moderata intensità tra bassa Toscana, Lazio e Abruzzo. Neve in Appennino oltre i 1500 metri.
Nel resto del Sud e sulla Sicilia nuvolosità variabile, a tratti anche densa: rischio di locali piovaschi tra pomeriggio e sera nel sud-est della Sicilia e della Calabria.

Temperature minime in netto rialzo al Centro, senza grandi variazioni nel resto del Paese, con valori ancora vicini allo zero nelle regioni settentrionali. Massime in lieve calo su Toscana, Umbria, Lazio, nord-ovest della Sardegna; senza grandi variazioni altrove, al più in lieve aumento al Nord e al Sud. Nelle regioni meridionali e nelle due Isole maggiori valori per lo più tra 15 e 18 gradi.
Venti moderati di Tramontana in Liguria; da sud o sud-est su tutti gli altri settori attorno alla Penisola e alle Isole, a tratti moderati su quelli meridionali e occidentali. Mari mossi attorno alle Isole, nel Tirreno centrale e occidentale e nello Ionio meridionale; fino a molto mosso il Canale di Sicilia, calmi o poco mossi tutti gli altri bacini.

Festa della donna con allerta gialla in 4 regioni:

  • ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
    Lazio: Bacini Costieri Nord, Appennino di Rieti
  • ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
    Abruzzo: Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro, Bacini Tordino Vomano, Bacino dell’Aterno, Marsica, Bacino Basso del Sangro
    Lazio: Bacini Costieri Nord, Bacini Costieri Sud, Bacini di Roma
    Molise: Litoranea, Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro
    Umbria: Medio Tevere, Chiascio – Topino, Chiani – Paglia, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Alto Tevere
  • ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
    Abruzzo: Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro, Bacini Tordino Vomano, Bacino dell’Aterno, Marsica, Bacino Basso del Sangro
    Lazio: Bacini Costieri Nord, Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
    Molise: Litoranea, Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro
    Umbria: Medio Tevere, Chiascio – Topino, Chiani – Paglia, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Alto Tevere

Le previsioni per domani, martedì 9 marzo

Al Nord e sull’alta Toscana tempo prevalentemente soleggiato, con della nuvolosità sparsa più significativa a ridosso dell’Appennino emiliano e in Romagna, al mattino anche tra Piemonte e Lombardia occidentale; nel pomeriggio nuvolosità innocua passeggera nel settore di Nord-Est.


Nel resto del Centro, su Campania, Basilicata, nord della Puglia e sulla Sardegna cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni sparse, diffuse e localmente insistenti tra Lazio e Abruzzo; dal pomeriggio cessano i fenomeni su bassa Toscana, Umbria e Marche. Neve sull’Appennino centrale oltre 1200-1500 metri.


Tempo variabile nel resto del Sud e sulla Sicilia: si alterneranno annuvolamenti e schiarite, particolarmente ampie al mattino sull’isola e in Calabria. A fine giornata tendenza a peggioramento nell’ovest della Sicilia.

Temperature minime in lieve rialzo al Nord e al Sud, senza variazioni di rilievo altrove. Massime pomeridiane senza variazioni di rilievo: tra 10 e 14 gradi al Centro-Nord, per lo più comprese tra 14 e punte massime di 16-18 gradi al Sud e sulle Isole. Venti fino a moderati di Tramontana in Liguria e Sardegna, di Bora sul medio e alto Adriatico, di Grecale su Marche, Toscana, Tirreno settentrionale e Ionio meridionale; in questi bacini mare in prevalenza mosso. Altrove venti per lo più deboli e mari poco mossi.