Meteo Pasqua – Pasqua calda e Pasquetta beffarda. Ecco perché

0
126

Pasqua estiva da presa in giro ma a Pasquetta si cambia PASQUA ESTIVA da PRESA in GIRO, tutti a CASA per il CORONAVIRUS, MA a PASQUETTA SI CAMBIA! Ecco perché.

L’anticiclone che ci garantirà un weekend di Pasqua quasi estivo, ma beffardo, da presa in giro, soprattutto in considerazione della situazione di emergenza dell’Italia, comincerà gradualmente a perdere di energia proprio durante il ponte festivo e già a Pasquetta ci saranno evidenti segnali di un cambiamento. Vediamo più nel dettaglio le previsioni.

Partendo proprio da domenica 12 aprile, giorno di Pasqua, nonostante un contesto ancora abbastanza caldo e tranquillo, col passare delle ore ci accorgeremo che qualcosa non andrà più come prima nell’alta pressione. Nel corso del pomeriggio e poi in serata un lento e graduale aumento delle nubi si attiverà infatti a partire dai comparti più occidentali del Nord e dalla Sardegna. Sui settori orientali invece la Pasqua trascorrerà interamente soleggiata. 


Le temperature non faranno registrare particolari variazioni, mantenendosi su valori molto miti, specie al Centro-Nord. 

Lunedì 13, giorno di Pasquetta, il meteo assumerà caratteristiche ben diverse. I cieli saranno a tratti coperti da uno spesso tappeto di nubi, più compatte sulle regioni centro-settentrionali. Nel corso del tardo pomeriggio giungeranno anche le prime precipitazioni su Piemonte, Liguria, Emilia meridionale e Toscana. Maggiori schiarite si registreranno invece al Sud dove un ulteriore aumento della nuvolosità si avvertirà solamente dalla serata.

Nonostante una maggiore copertura nuvolosa e un inevitabile ridimensionamento delle temperature, il clima continuerà a rimanere piuttosto mite in quanto i termometri perderanno al massimo 4/5°Crispetto al giorno di Pasqua, soprattutto al Centro-Nord.

Commenti