Meteo – Ultima chiamata meteo per ”Generale Inverno”

0
138

Se l’Inverno vorrà battere un altro colpo è bene che si decida. E’ bene che si sbrighi, perché il tempo a disposizione è poco. Poco non tanto perché arriva marzo (che sappiamo essere un mese capace di portare gran freddo), quanto per le dinamiche atmosferiche che sembrano puntare con decisione verso un cambio di pattern e conseguentemente verso un cambiamento meteo climatico decisivo.

Non stiamo qui a tediarvi con le solite storie sul Vortice Polare in rinforzo, lo abbiamo già scritto e non vogliamo ripeterci. Puntiamo al risultato, ovvero al fatto che potremmo assistere – ben presto – a condizioni meteorologiche decisamente diverse. Parliamo di Alta Pressione, parliamo di bel tempo, parliamo di temperature in forte rialzo perché potremmo assistere nuovamente ai frequenti assalti dell’africano.

Che piaccia oppure no, questo è quel che si prospetta per la Primavera. Occhio però, perché marzo è un mese turbolento e il fatto che il Vortice Polare stia passando alla modalità “strong” potrebbe effettivamente accentuare queste turbolenze. Sapete perché? Semplice, perché il passaggio dalla debolezza alla forza richiede tanta energia, quindi non è un passaggio indolore. Tutt’altro.

Tra le turbolenze da mettere in preventivo segnaliamo ovviamente i tipici scambi meridiani primaverili. Quindi prepariamoci a vedere grandi masse d’aria muoversi da nord a sud, e viceversa. E’ per questa ragione che i modelli previsionali lasciano presagire il tipico colpo di coda invernale nella prima decade di marzo. Non un colpo di coda qualsiasi, badate bene, bensì un colpo di coda che potrebbe essere ricordato a lungo.

Il gelo siberiano non è mica andato via, è sempre lì a portata di mano (si fa per dire chiaramente) e potrebbe rompere nuovamente gli indugi. Niente da aggiungere, se non che ci stiamo preparando a commentare proiezioni modellistiche che da un momento all’altro potrebbero riproporci scenari incredibili. Ma senza farci prendere dai facili entusiasmi.

Commenti