Meteo – Nuova perturbazione sta per colpire l’italia: Violenti temporali e nubifragi

0
112

Torna il maltempo sull’Italia. Già da stasera avremo le prime piogge, poi, nel corso della giornata di mercoledì 7 ottobre, una nuova perturbazione di origine atlantica, preceduta da venti sciroccali, giungerà sull’Italia e colpirà con il suo carico di pioggia e temporali molte regioni del Bel Paese.


Vediamo allora di capire l’evoluzione di questo nuovo peggioramento.
Già nel corso del pomeriggio l’atmosfera ha iniziato a mostrare i segnali di un cambiamento, con nubi via via più dense al Nord e su alcuni tratti dell’alto Tirreno, segnatamente sulle coste toscane.

SERATA/NOTTE di Martedì – Le prime precipitazioni arriveranno entro la serata sulle aree alpine, specie della Valle d’Aosta, della Lombardia orientale e del Triveneto, con qualche fenomeno che potrebbe estendersi fin verso le alte pianure del Veneto.


Pioverà anchesulla Liguria di Ponente e sull’alta Toscana (attenzionesoprattutto a spezzino massese)per poi estendersi all’Appennino tosco-emiliano.
Sarà questo il preludio ad un ulteriore peggioramento atteso nel corso della prossima notte, quando la perturbazione interesserà soprattutto il Centro e il Nordest, specie le aree orientali del Triveneto: e attenzione perché sulla Venezia Giulia potrebbero anche verificarsi dei nubifragi, occhio soprattutto al triestino e alle zone di confine con la Slovenia.

MERCOLEDI’ PERTURBAZIONE in TRANSITO – Nella giornata di mercoledì 7 il maltempo interesserà in maniera più diffusa il Centro-Sud, escluse le Isole maggiori.


Occhi puntati soprattutto al Centro dove, già dal mattino, i rovesci colpiranno UmbriaLazio e le aree interne di MarcheAbruzzo Molise, con maggiore probabilità e intensità delle precipitazioni sulla provincia di Rieti. Ma attenzione, non sono da escludere dei temporali anche fin sulla Capitale.
Nel corso del pomeriggio il fronte perturbatoscivolerà verso sud, coinvolgendo anche la Campania, con temporali fino a Napoli; in seguito verranno interessati anche Calabria settentrionale, la Basilicata e Puglia.
Arriviamo così alla serata, quando la situazione andrà gradualmente migliorando al Centro, mentre continueremo ad avere una forte instabilità con acquazzoni sparsi al Sud, specie sulla Puglia, sulla Calabria tirrenica e fino al messinese: su queste aree bisognerà attendere la successiva nottata o la prima mattinata di giovedì per registrare un miglioramento più netto.

ALLERTA GIALLA della PROTEZIONE CIVILE su 13 REGIONI – A conferma di quanto detto, sulla base dei fenomeni previsti è stata diramata dalla Protezione Civile, per la giornata di mercoledì 7 ottobre, un’allerta gialla su ben 13 regioni: a rischio parte di Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Toscana, l’intero territorio di Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata e alcuni settori di Campania e Calabria.

Commenti