Meteo Neve – Tantissima neve caduta sulle Alpi, ma torna l’incubo valanghe. Le Aree a rischio

0
183

Tantissima neve sulle Alpi con accumuli fino a 3 metri. Torna il rischio valangheIn questi ultimi giorni è caduta Tantissima NEVE su tutte le Alpi fino a quote relativamente basse per il periodo.

Ora però torna l’Incubo VALANGHE anche perché nei prossimi giorni sono previste nuove nevicate. Facciamo il punto della situazione individuando le Aree a Rischio secondo il bollettino UFFICIALE.

Grazie alla temporanea stabilità atmosferica di queste ore il manto nevoso si sta via via compattando sulle nostre montagne. E’ possibile quindi valutare gli accumuli mostruosi in particolare sul comparto centro occidentale dell’arco alpino: Piemonte e Valle d’Aosta in primis.

Ad esempio presso il Santuario di Oropa, che si trova ad un’altitudine di 1159 metri di altezza a nord della città di Biella, ci sono circa 3 metri di neve fresca, un record per questo periodo dell’anno. Stesso discorso nella famosa località sciistica piemontese del Sestriere, a 2000 metri di altezza, dove si stima che sia caduto più di 1 metro di neve in tre giorni. Un’ottima notizia insomma per tutti gli amanti degli sport invernali e per gli operatori turistici visto l’avvicinarsi del clou della stagione.

Purtroppo però oltre i paesaggi da fiaba dobbiamo segnalare anche il rovescio della medaglia: il pericolo delle VALANGHE. In base al bollettino UFFICIALEdel Servizio Nazionale previsione neve e valanghe (Meteomont), permane ilRISCHIO 4 (FORTE) su tutte le valli di Piemonte e Valle d’Aosta. Il consiglio quindi è quello di EVITARE le escursioni fuori pista o comunque documentarsi prima di intraprendere degli spostamenti. RISCHIO 3 (MARCATO) infine sulle montagne di Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Da mercoledì una nuova perturbazione porterà nuove nevicate con fiocchi a partire dai 1300/1400 circa metri di quota.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here