Temperature, caldo solo fuoco di paglia poi doccia fredda Archiviata ormai la fase di tempo instabile, la Primavera sembra apparentemente intenzionata a riproporci il suo volto più dolce, più mite e soprattutto assai gradevole dal punto di vista meteo climatico.

Le temperature infatti, hanno già ripreso a salire su molte regioni d’Italia e questo grazie all’atteso ritorno dell’Anticiclone africano, il quale, nei prossimi giorni, ci proporrà un periodo via via sempre più caldo. Questo caldo però sarà solo un fuoco di paglia: scopriamo insieme cosa accadrà

Fra Mercoledì e Giovedì, l’anticiclone sub tropicale, riuscirà a conquistare praticamente tutto il Paese portando i termometri a salire anche sulle regioni meridionali, dove, in questi ultimi giorni, si è registrata una maggior incertezza dal punto di vista meteorologico. Il caldo, di conseguenza, è poi destinato ad aumentare man mano che ci avvicineremo al weekend di Pasqua. Proprio fra Venerdì e Sabato infatti, farà sempre più caldo con temperature, le quali, cominceranno una decisa risalita, fino a raggiungere valori diurni prossimi ai 25-26°C nel giorno di Pasqua su molte delle principali città d’Italia, come a Milano, Bologna, Trieste, Firenze e a scendere Roma, Napoli e Palermo. Clima leggermente meno caldo invece sui versanti adriatici dove si registrerà qualche grado in meno.

Poi, fra il giorno di Pasqua e il Lunedì di Pasquetta infine, un insidioso vortice di bassa pressione, dalla Penisola Iberica, muoverà il suo asse verso in nord Africa richiamando tese e bollenti correnti da Scirocco che potrebbero portare ad un ulteriore incremento termico sulle estreme regioni meridionali, specie sulla Sicilia dove si potrebbero toccare picchi addirittura prossimi ai 30°C. Tale configurazione, tuttavia, è ancora in fase di evoluzione, gioco forza necessita di ulteriori aggiornamenti.

Attenzione però, tutto questo caldo, come anticipato, sarà SOLO un FUOCO di PAGLIA, infatti tra il 25 Aprile e il 1°Maggio è attesa una vera e propria DOCCIA FREDDA, a causa dell’arrivo di un’insidiosa perturbazione atlantica che interesserà principalmente il Nord Italia e parte del centro. Su queste zone le temperature massime caleranno maggiormente, anche di 10°C, mentre al Sud continuerà a dominare l’alta pressione

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here