Prossima settimana nuova sberla invernale, sarà caratterizzata da una nuova svolta invernale su tutta Italia; infatti da Mercoledì cominceranno a soffiare venti di Bora e Tramontana che favoriranno un miglioramento del tempo, ma anche un brusco calo delle temperature; prima di allora avremo ancora tempo molto instabile. Vediamo il dettaglio, giorno dopo giorno.

A partire da Lunedì 26 giungeranno venti forti di Ponente che agiteranno i mari e saranno forieri di fronti perturbati che dalla Sardegna raggiungeranno presto le regioni tirreniche, la Sicilia e in serata anche il resto del Sud. Tempo più asciutto invece al Nord, a parte delle piogge in Emilia Romagna.

Martedì 27 il quadro meteorologico subirà un cambiamento; i venti gireranno dai quadranti settentrionali e comincerà a soffiare la Bora e la Tramontana. La rotazione dei venti favorirà un graduale miglioramento del tempo al Nord dove tornerà il sole, ma formerà un vortice ciclonico al Sud, responsabile di piogge e temporali sparsi, ma localmente diffusi su gran parte delle regioni meridionali, e inizialmente anche su quelle centrali, specie sul basso Lazio e regioni adriatiche. 

Un miglioramento è nella giornata di Mercoledì 28 con il sole che sarà prevalente su quasi tutte le regioni, a parte ultimi temporali e grandinate sulla Sicilia centrale e settentrionali.Nei giorni successivi l’alta pressione tornerà a conquistare tutta l’Italia, favorendo un tempo asciutto e in gran parte soleggiato.

Sotto il profilo termico, le temperature non subiranno sostanziali variazioni fino a Martedì pomeriggio, dopo di che inizieranno a diminuire, anche sensibilmente. Da Mercoledì i venti da Nord causeranno un’abbassamento termico di 5-6°C su tutte le regioni, con prime gelate in pianure nei giorni successivi, quanto meno al Nord.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here