Dopo la parentesi stabile e soleggiata con l’Estate di San Martino ecco la prima svolta fredda Come già detto in altri articoli, a partire dalla giornata odierna Lunedì 12 Novembre è previsto in generale miglioramento grazie ad un vasto Anticiclone che si estenderà dal Nord Africa fin sull’Italia regalando giornate soleggiate in particolare al Centro Sud con temperature oltre i 20°C. Cieli coperti e nebbie invece al Nord ma senza pericolo di piogge. 

Ma quanto durerà questa anomalia? Nei prossimi giorni l’Anticiclone, ben strutturato a tutte le quote, invaderà l’Europa spingendosi oltre le Isole Britanniche e la Penisola Scandinava bloccando le perturbazioni in arrivo dall’Atlantico.

Nel frattempo però aria decisamente più calda inizierà ad affluire fino a latitudini molto elevate. Questa incursione andrà a scardinare di fatto il Vortice Polare e di conseguenza favorirà la discesa sul comparto Centro Orientale dell’Europa di un nucleo d’aria gelida ed instabile di origine Artico-Continentale con effetti fin sull’Italia, vediamo dove.

Dagli ultimi aggiornamenti dei modelli meteo (ECMWF) sembrerebbe che a partire da Venerdì 16 correnti via via più fredde ed instabili del normale cominceranno a soffiare dapprima sulle Regioni adriatiche ed in successiva estensione al resto della Penisola. Una svolta repentina che farà cedere l’Alta Pressione prima del previsto i cui effetti principali sara: drastico calo delle temperature specie al Centro Nord dell’ordine anche di 7-8 gradi nei valori massimi. Da Domenica 18 Novembre valori fin sotto i 5°C di notte in Pianura Padana.

forti precipitazioni sui settori adriatici tra Marche, Abruzzo, Molise e Puglia con il ritorno della neve sugli Appennini a partire dai 1000 metri di quota.

Ma non è finita qui, anzi da Domenica un Vortice Depressionario in ingresso da Est si approfondirà ulteriormente sul Mar Tirreno innescando una fase di maltempo in particolare al Sud con la possibilità di nuovi temporali su Sardegna, Sicilia e Calabria. 

Dopo una fase stabile e soleggiata con temperature diffusamente sopra la media anche di 3/4°C si prospetta quindi una svolta importante e forse decisiva verso il freddo, passeremo dall’Autunno all’anticipo d’Inverno in pochissimi giorni. Non resta che seguire l’evoluzione e rimanere sempre aggiornati.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here