Meteo Italia – In arrivò per 5/6 Novembre un intesa perturbazione che porterà NUBIFRAI È NEVE a 1200 m, è venti forti e mareggiate 

0
159

Nubifragi in arrivo su alcune regioni. Ritorna la neve sulle Alpi, anche a quote medie

Previsioni meteo Sabato 5 Novembre

Volge al termine questa fase di tempo stabile anticiclonico: analizziamo i prossimi giorni, con particolare attenzione al probabile peggioramento meteo in arrivo.


AVVISAGLIE DI CAMBIAMENTO – Nel corso della giornata di Giovedì 3 Novembre è attesa una intensificazione di correnti più umide atlantiche, venti di libeccio e maggiore copertura del cielo al Nord, specie Nordest, e aree tirreniche, appenniniche, anche con qualche piovasco. Qualche pioggia più intensa giovedì al Centro. Tuttavia, fino a venerdì, si tratterà di “avvisaglie” di guasto.Circolazione media per il 5-6 novembreCircolazione media per il 5-6 novembre 

PEGGIORAMENTO PIU’ SERIO NEL FINE SETTIMANA – Una peggioramento più serio e consistente è atteso per il fine settimana prossimo. 

Correnti instabili e anche relativamente fredde, di matrice sub polare, avanzeranno repentinamente verso la Penisola iberica, andando a sollevare un intenso flusso di aria umida e instabile dal Mediterraneo occidentale verso l’Italia.Aree con rischio nubifragi, nevicate e quota neveAree con rischio nubifragi, nevicate e quota neve 
PRIMA PERTURBAZIONE PER SABATO – Sabato 5 una prima perturbazione raggiungerà il Nord Italia e il medio alto Tirreno, portando condizioni di maltempo diffuso. 

Rischio fenomeni forti e di nubifragi sulla Liguria, su alta Toscana, localmente su Alpi e Prealpi lombarde e sul Friuli Venezia Giulia. Piogge e temporali diffusi tra Toscana, Umbria e Lazio. Buono sul resto del Paese. 

PERTURBAZOINE PIU’ FORTE DOMENICA – Per domenica 6, maltempo ancora più intenso al Nord, con rovesci e temporali diffusi ovunque, ma attesi forti e con rischio di nubifragi sulla Liguria, centro-nord Lombardia, Alpi e Prealpi centro orientali tutte e sul Friuli Venezia Giulia. Piogge forti e rischio nubifragi anche su alta Toscana. Allerta su queste aree. Di nuovo nubi e piogge diffuse sull’est della Toscana, Lazio, ovest Umbria e localmente nord ovest Sardegna. Tempo ancora in prevalenza asciutto e con maggiori schiarite altrove. 


LA NEVE, DOVE E QUANTA – Vediamo sotto l’aspetto della neve cosa potrà accadere. Il tipo di circolazione che ci interesserà nel fine settimana avrà una caratteristica mediamente mite, salvo arrivo di aria più fredda su Alpi da domenica sera.

Per gran parte del fine settimana le correnti proverranno dai quadranti sud occidentali, mentre aria fredda subpolare si riverserà più direttamente sul centro-nord Europa e localmente anche verso il Nord della Spagna. 

NEVE A QUOTE MEDIE – A inizio peggioramento, ossia nel corso di Sabato, la neve su Alpi cadrà mediamente dai 1500 m. Su Alto Piemonte, potranno resistere delle sacche più fredde con neve fino a 1300 m, ma anche qui quota in aumento dalla sera. Per domenica, rialzo termico, con neve a quote medio alte sulle Alpi a partire dai 1700/2000 m. La sera, però, temperature in calo con neve fino a 1000 m, su centroest Alpi e Valle d’Aosta. Possibili accumuli anche consistenti intorno ai 1800/2000 m, sul mezzo metro o oltre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here