Astuto fronte freddo si Insinua in Italia Nelle prossime ore il tempo comincerà a mutare bruscamente, infatti l’anticiclone dal cuore primaverile si indebolirà temporaneamentev, aprendo la porta ad una veloce, ma ASTUTA PERTURBAZIONE che riporterà la pioggia, i temporali e anche la neve su alcune regioni d’Italia, con il rischio non così remoto di grandinate. 

Andiamo con ordine e scopriamo cosa accadrà.

I primi timidi segnali di questa svolta meteo si avvertiranno sin dal mattino di Venerdì quando un richiamo di correnti umide meridionali porterà qualche nube in più sulla Toscana, Lazio e Roma e sulla Liguria. Nel corso della giornata inoltre anche l’arco alpino, il Nord Est e gran parte dell’area tirrenica accuseranno un aumento della nuvolosità. Possibili spruzzate di nevesaranno possibili sulle Alpi specie nelle zone di confine. Nel pomeriggio qualche debole piovasco bagnerà il Lazio e la Campania. Ma il peggio arriverà verso sera.

La perturbazione, dopo aver praticamente saltato tutto il resto del Settentrione, andrà a concentrarsi al Centro e sull’area tirrenica del Sud.

Piogge e temporali colpiranno a macchia di leopardo il Lazio, l’Abruzzo, il Molise, scivolando giù verso la Campania e poi la Calabria tirrenica. Tutto si muoverà molto velocemente verso Sud e nella successiva notte, i fenomeni, colpiranno gran parte del meridione, specie la Puglia, la Basilicata, il Sud della Campania, la Calabria ed i settori settentrionali ed orientali della Sicilia. Non sono da escludere locali fenomeni temporaleschi con isolate grandinate e qualche debole spruzzata di neve sull’Appennino abruzzese, ma a quote medio-alte.

Sabato mattina la situazione meteo comincerà a dare segnali di miglioramento a partire dall’area adriatica dove i fenomeni andranno rapidamente esaurendosi anche se avremo residui temporali sulla Puglia; i rovesci insisteranno invece fra la Basilicata, la Calabria tirrenica ed il Nord est della Sicilia.

Su queste aree il meteo migliorerà nel corso del tardo pomeriggio. Calano le temperature nei valori massimi e rinforzano i venti da nord. Maestrale in Sardegna, su basso Tirreno con moto ondoso in aumento. Coinvolti da unrinforzo dei venti settentrionali e da un aumento delle ondepure lo Ionio ed il basso Adriatico.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here