Perturbazione già da Venerdì. Poi freddo maltempo nel weekend La circolazione generale sull’Italia vede due figure contrapposte, le quali, separano il nostro Paese dal punto di vista meteo climatico.

A nord troviamo un afflusso d’aria più fresca ed instabile pilotata da una profondo vortice depressionario sul Regno Unito, mentre a sud del vortice stesso, la fascia delle alte pressioni si protende verso i settori centrali e il Sud del nostro Paese.

Questo genere di configurazione, sta provocando un meteo instabile sulle zone settentrionali dell’Italia e decisamente più tranquillo e caldo sulle aree centro meridionali. Tuttavia, già da Venerdì, è previsto il transito di una nuova perturbazione che potrebbe aprire la strada ad una nuova fase di forte instabilità con coinvolgimento anche del prossimo weekend. Vediamo più nel dettaglio cosa succederà  Venerdì e nelle giornate di Sabato 27 e Domenica 28 Aprile. 

Dopo il transito della perturbazione di Venerdì che porterà ad un generale peggioramento al Centro e sulle regioni settentrionali, fra Sabato e Domenica, l’alta pressione, spingerà la sua parte più avanzata verso la Germania innescando l’avvicinamento di masse d’aria più fredda al nostro Paese. Sabato avremo una residua instabilità sull’alto Veneto e sul Friuli Venezia Giulia, eredità della perturbazione precedente. Per il resto, tempo buono e clima ancora piuttosto caldo specie al Sud. 

Domenica le cose cambieranno in quanto, la prevista aria fredda in arrivo, provocherà un rapido peggioramento su tutta l’area del Nord Est con piogge, temporali e con possibili grandinate. Cadrà anche la neve a tratti copiosa sulle Dolomiti localmente a quote basse per il periodo.

Il freddo maltempo si estenderà in seguito alla Lombardia orientale e a gran parte delle zone centrali in particolare su Toscana e sui versanti adriatici.

Anche qui arriveranno piogge e temporali. Calano le temperature. Tempo più tranquillo e in gran parte caldo e soleggiato sui comparti tirrenici , sulla Sardegna e al Sud. Da segnalare inoltre un deciso rinforzo dei venti di Maestrale al Nord Ovest e sulla Sardegna e di Tramontana sui settori opposti e lungo la fascia adriatica.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here