“Dopo esserci goduto questo venerdì in gran parte soleggiato ed ancora piacevolmente mite nelle ore centrali del giorni in quanto, questo siparietto primaverile, è destinato a calare molto presto per effetto di un vero e proprio ribaltone.

All’orizzonte infatti, si prepara un peggioramento che si attiverà specialmente nella seconda parte dell’ormai imminente weekend”. Il team dei meteorologi avvisa che da domani i primi segnali che qualcosa sta cambiando li registreremo sulla Liguria di levante e sulle zone settentrionali della Toscana, dove la giornata trascorrerà con parecchie nubi e qualche debole pioggia sparsa.

Spiccata variabilità invece su tutto il Nord Italia e fra il resto della Toscana e le Marche ma senza precipitazioni. Ancora soleggiato sul resto del Paese in un contesto decisamente mite per il periodo.

Domenica si registrerà un ulteriore e radicale cambiamento delle condizioni del tempo al Nord. Nubi, piogge sparse ma anche il ritorno di nevicate sulle Alpi, caratterizzeranno la seconda parte del fine settimana.

La neve potrebbe cadere a tratti copiosa sui settori alpini centrali e dunque fra l’est della Lombardia, tutto il Trentino e l’alto Adige intorno ai 900-1100 metri di quota. Segnaliamo inoltre la possibilità di nebbia fitta (sotto i 20 metri di visibilità) sulla Valtellina, mentre foschie diffuse interesseranno gran parte delle valli lombarde. Nubi in aumento anche al centro dove il rischio di pioggia si manterrà decisamente più basso rispetto al Nord. Isola felice ancora una volta il Sud, avvolto da un tiepido sole disturbato solo da qualche annuvolamento sparso sulla Campania.

I meteorologi dicono che fra domenica sera e la successiva notte, il brutto tempo si muoverà velocemente verso levante concentrando la sua azione in particolare sul nord Est e sulle zone interne del Centro.

Nel contempo comincerà a migliorare gradualmente il tempo sui settori ovest. Da segnalare anche un deciso rinforzo dei venti meridionali sul medio ed alto Tirreno con moto ondoso in deciso aumento. In anteprima Sanò annuncia tra martedì e mercoledì l’irruzione di gelidi venti di Bora che causeranno rovesci di neve fin su coste e pianure di Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata, localmente Calabria e Sicilia.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here