Lo avevano previsto, ora arrivano nuove conferme: un ‘bianco ciclone’ sta per abbattersi sull’Italia e lo farà proprio nel giorno di Natale.

A dirlo gli esperti di meteorologia, che per le festività prevedono con ogni probabilità l’ingresso di correnti più instabili in discesa dal Nord Atlantico – le classiche e cosiddette polari marittime – con possibili precipitazioni su buona parte della nostra Penisola. Cosa aspettarci, quindi?

Già a partire dalla vigilia di Natale, un vasta area di bassa pressione in transito tra le Isole Britanniche e la Francia si avvicinerà all’Italia facendo rapidamente peggiorare le condizioni meteo. Si aspettano quindi le prime piogge a partire dalle regioni Nord-occidentali, con rovesci più intensi in particolare tra Liguria e Alta Toscana. Col passare delle ore il peggioramento si estenderà dunque al resto del Nord, con nevicate a tratti intense sulla Alpi a partire dai 1000 metri di quota.

Durante la giornata di Natale il vortice ciclonico – un vero e proprio ciclone -, si approfondirà quindi ulteriormente sul Mar Tirreno portando un’ondata di maltempo su buona parte delle regioni del Centro Italia, con tante piogge e rovesci. Ma non è tutto: la bassa pressione richiamerà a sé forti venti che ruoteranno intorno al minimo depressionario in senso antiorario. Gli esperti si aspettano quindi forti raffiche di Maestrale sulla Sardegna e venti intensi dai quadranti meridionali al Sud e sulla Sicilia.

A Santo Stefano, infine, il peggioramento raggiungerà anche il resto della Penisola: previste piogge intense in Sicilia, Campania, Calabria, Basilicata e Puglia. Migliora invece al Centro-Nord complice l’ingresso di correnti da nord che puliranno il cielo dalle nubi, regalando finalmente più sole anche se in un contesto decisamente più freddo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here