La stagione estiva potrebbe riservare ancora parecchie novità.

L’anticiclone africano continua a dominare su tutta l’Italia, anche se, proprio in queste ore, correnti più fresche in quota stanno portando diffusi temporali in molte località; i brevi acquazzoni tuttavia non sono in grado di garantire un refrigerio duraturo, e le temperature si mantengono ancora su valori decisamente elevati, fino a 35-36°C al Centro-Nord. L’umidità poi non concede tregua, e aggrava ancor di più la sensazione di calore.

Resistiamo ancora un po’, il picco del caldo è ormai alle spalle e la situazione potrebbe cambiare tra pochi giorni.

Di giorno in giorno, infatti, osserviamo segni sempre più evidenti di un cambio generale di circolazione: i fenomeni temporaleschi di questi giorni, localmente anche violenti, sarebbero soltanto un piccolo antipasto di quanto potrebbe accadere a partire da Lunedì 13 Agosto.

Gli ultimi aggiornamenti disponibili mostrano l’arrivo prepotente di una vasta perturbazione atlantica, che riuscirebbe a sgretolare quasi completamente l’anticiclone africano proprio a ridosso del Ferragosto.

Temporali, grandinate e colpi di vento potrebbero dunque raggiungere le regioni centro-settentrionali tra Lunedì 13 e Mercoledì 15, per poi spingersi verso l’Italia meridionale successivamente.

Le temperature massime potrebbero calare anche di 10°C al Nord, in misura minore al Centro e al Sud, ma per tutti la cappa di umidità verrebbe spazzata via da più freschi venti oceanici.

L’alta pressione africana tuttavia sembra davvero dura a morire, e non è detto che non possa ritornare nel corso dell’ultima decade mensile.

Rimanete aggiornati seguendo i nostri costanti approfondimenti per capire se l’ipotesi che abbiamo appena illustrato verrà confermata oppure subirà delle modifiche.o

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here