Maltempo a ripetizione nei prossimi giorni, poi arriva una novitàNel corso della prossima settimana il nostro Paese dovrà ancora fare i conti con piogge e temporali: dall’Oceano atlantico infatti arriveranno diverse perturbazioni, che, a più riprese, interesseranno le nostre regioni.

Successivamente però, analizzando gli ultimi aggiornamenti provenienti dal Centro Europeo per le previsioni a medio termine, la situazione potrebbe cambiare in maniera piuttosto decisa, con una novità. Ecco allora cosa dobbiamo attenderci nei prossimi giorni.


Lunedì 5 Novembre
 le regioni centro settentrionali verranno raggiunte da una prima perturbazione atlantica che porterà fenomeni localmente intensi sulle regioni nordorientali e sul Lazio, fino a Roma. Il maltempo non risparmierà nemmeno le regioni meridionali, arrivando a bagnare la Campania e la Puglia. Tempo più asciutto sulle isole maggiori.

Martedì 6 i fenomeni perturbati si concentreranno in misura maggiore al Nordovest, con rischio nubifragi tra biellese, novarese verbano e torinese, dove sarà elevato il rischio idrogeologico; prudenza anche sulla Liguria, dove sono attesi forti temporali, così come sul Veneto e sul Friuli Venezia Giulia.

Dopo metà giornata entreranno nel peggioramento anche la Toscana e la Sardegna, mentre sul resto del Paese il sole sarà maggiormente protagonista, fatto salvo qualche piovasco sul tarantino e sul ragusano.

Tra Mercoledì 7 e Giovedì 8 Novembre ecco giungere un terzo centro perturbato, il maltempo non mollerà la presa insistendo ancora una volta al Nord specie regioni di Nordovest, e sul Friuli Venezia Giulia.

La novità potrebbe arrivare a partire da Venerdì 9, quando l’alta pressione potrebbe riuscire ad espandersi nuovamente su tutto il Paese, garantendoalcuni giorni di stabilità, da Nord a Sud: si configurerà dunque quella particolare situazione climatica che prende il nome di Estate di San Martino.

Al momento non siamo in grado di dirvi quanto durerà questa fase stabile e soleggiata, che segnerà anche il ritorno delle nebbie sulla Pianura Padana. Seguite con attenzione i prossimi aggiornamenti.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here