Meteo invernale dopo meta Novembre: i primi freddi dall’Artico

0
207
Meteo invernale

Primi FREDDI dall’Artico, meteo invernale dopo metà novembre. Neve a bassa quota? Si potrebbero scrivere articoli su articoli.

Si potrebbero scrivere articoli su articoli. Giornalmente potremmo prendere in considerazione i vari aggiornamenti dei pattern climatici che regolano il trend meteo climatico stagionale e stilare approfondimenti uno appresso all’altro. Lasciando da parte i tecnicismi, che rischierebbero di complicare l’argomento, ciò che più interessa è capire quali saranno gli effetti di alcune dinamiche atmosferiche. Dinamiche già in atto, dinamiche che riguardano ovviamente il Vortice Polare del quale – giustamente – continueremo a monitorare l’andamento.

Avevamo evidenziato, settimane fa, come vi fossero i primi riscaldamenti stratosferici. Riscaldamenti precoci, in grado di destabilizzare non poco lo sviluppo del Vortice Polare. Tali disturbi, per tutta una serie di motivi, potrebbero riproporsi con forza tra non molto e potrebbero sfociare nelle prime, vere dinamiche invernali nella seconda parte di novembre. Diciamo che l’ultima decade, a nostro avviso, potrebbe riservarci sorprese invernali. Potrebbero subentrare scambi meridiani imponenti, con le masse fredde del Circolo Polare Artico pronte a gettarsi verso sud. Non è detto, questo è ovvio, che si fiondino sul Mediterraneo e quindi in Italia, ma le probabilità che ciò possa accadere stanno crescendo parecchio.

Improvviso precoce inverno: ondata di gelo, neve di fine ottobre

Codice arancione per marea sostenuta a Venezia per Ognissanti

Se qualcuno ha dato un’occhiata, ad esempio, alle code modellistiche dell’americano GFS avrà intravisto manovre di questo tipo. Ovvero un’Alta Pressione proiettata verso nord, segnatamente l’Alta delle Azzorre, e un profonda onda depressionaria artica pronta a gettarsi verso sud. Al momento, sia chiaro, è solo un abbozzo ma sintetizza quella che è la nostra idea di trend meteo climatico per l’ultima decade di novembre.

Vorrebbe dire freddo, vorrebbe dire neve su Alpi e Appennino, ma vorrebbe dire anche la prima neve a quote collinari. Vedremo, fatto sta che mai come quest’anno alcuni tasselli sembrano incastrarsi nel modo giusto. Soprattutto potrebbe essere un anno, dopo chissà quanto tempo, caratterizzato da un Vortice Polare debole. E Vortice Polare debole, per chi non lo sapesse, vorrebbe dire svariate occasioni per fasi invernali degne delle migliori stagioni del passato.

Fonte. Meteo Giornale