Meteo – In arrivo un Week End super burrascoso sull’Italia: con Tempeste di vento piogge e pure neve

0
225

Prepariamoci ad un weekend compromesso sul fronte meteo-climatico, almeno per buona parte dell’Italia. Il nostro Paese dovrà infatti fare i conti con un vero ciclone che provocherà tanta pioggia, vento forte e pure il ritorno della neve, mentre al Sud ci sarà spazio addirittura per un’ondata di caldo fuori stagione.
Ma andiamo con ordine e vediamo cosa ci riserverà il contesto meteo per sabato e domenica.

Partendo dalla giornata di Sabato 3,ci aspettiamo precipitazioni intense anche sotto forma di veri e propri nubifragi,in particolare su alto Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Liguria (specie i settori di Levante) e Toscana. Piogge meno intense, in movimento da ovest verso est, bagneranno l‘Emilia Romagna. Da segnalare, sul versante tirrenico e ligure, burrascosi venti di Libeccio e Scirocco, con raffiche ad oltre 60 km/h. Col passare delle ore ombrelli aperti anche su tutte le regioni del Centro e sulla Sardegna. Rischio di temporali anche sulla città di Roma. Da segnalare anche l’acqua alta a Venezia con un’onda di marea entro la notte fino a circa 130 cm.


Le cose andranno un po’ meglio su gran parte del Sud, dove si potrà godere di una parentesi quasi estiva, grazie al persistere di miti correnti di Scirocco che manterranno le temperature ben al di sopra della media climatologica del periodo.

Arriviamo così alla giornata di domenica 4, anch’essa pronta a proporci un nuovo peggioramento. Dopo una prima parte del giorno con qualche piovasco sui rilievi alpini, in Liguria e tra Toscana e Umbria, la seconda ondata di maltempo prenderà il via dal pomeriggio/sera, quando avremo la possibilità di nuovi intensi temporali. Sotto osservazione i settori di centro-levante della Liguria dove, soprattutto in serata, si avranno forti piogge e locali nubifragi, ma attenzione anche all’Emilia Occidentale, alla Lombardia e ai settori alpini centro-orientalidove permarrà il rischio di alluvioni lampo. Altre piogge sparse sono attese su PiemonteToscana, Umbria Lazio.

Grazie al calo delle temperature nelle zone raggiunte dal maltempo, è previsto il ritorno della neve sull’arco alpino con possibili fiocchi fin sotto i 1500 metri di quota in località come Breuil Cervinia (AO), Sestriere (TO), Livigno (SO) e Solda (BZ).

ATTENZIONE, è DOVEROSO ANALIZZARE cosa sta accadendo sullo scacchiere europeo.

Una vasta area ciclonica si sta avvicinando minacciosamente all’Inghilterra e alla Francia e, specie su quest’ultima, l’impatto potrebbe risultare molto pericoloso. Il profondo vortice depressionario investirà le coste francesi nord-occidentali (Bretagna) verosimilmente nel corso della serata di giovedì 1° ottobre, con venti mediamente sui 130 km/h, ma con raffiche che addirittura potrebbero sfiorare i 160 km/h!

Non solo. I forti venti saranno accompagnati da piogge piuttosto intense, anche a carattere di nubifragio, che saranno in grado di provocare allagamenti improvvisi, alluvioni-lampo e pure mareggiate lungo i litorali più esposti.


La traiettoria del ciclone sarà alquanto bizzarra: dopo la Bretagna, infatti, il suo “occhio” si dirigerà verso la Francia centrale, per poi ritornare sui suoi passi e puntare quindi dritto all’Inghilterra, dando vita ad una fase perturbata molto intensa.

E per quanto riguarda l’Italia? Ci saranno conseguenze? Purtroppo sì.
La circolazione depressionaria darà vita ad una perturbazione che raggiungerà il nostro Paese già nel corso della prossime ore: entro la serata di giovedì assisteremo ad un aumento della copertura nuvolosa sulle nostre regioni settentrionali e su gran parte dell’area tirrenica.


Inizialmente, le piogge si affacceranno in modo blando, ma attenzione, durante la notte tra giovedì 1 e venerdì 2 ottobre il maltempo entrerà nel vivo, soprattutto al Nordovest, dove non si escludono nubifragi alluvioni lampo, con punte fino a 150/200 millimetri di pioggia in poche ore.

Ci aspetta poi anche un weekend molto perturbato al Nord e sulle regioni centrali tirreniche; diverso il discorso invece per il resto del Centro e per il Sud, dove il tempo sarà caratterizzato da poche precipitazioni, ma comunque da molte nubi e da un forte vento di Scirocco fino a 50/70 km/h, richiamati proprio dalla perturbazione.

Commenti