Meteo – Gelo estremo in spagna toccati i -25°C

0
88

A Madrid registrati all’alba di oggi -12°C: è allerta rossa

Ondata di gelo eccezionale in Spagna dopo le nevicate record causate dalla tempesta Filomena. Ieri mattina all’alba sono stati battuti diversi record di temperatura minima, come a Teruel e Toledo. Sono stati raggiunti i -25,2ºC a Molina de Aragón e  –21,3ºC a Calamocha, Teruel. Una massa d’aria gelida continuerà ad interessare la Spagna nelle prossime ore.  Le temperature inizieranno ad aumentare di nuovo a partire da giovedì.

Questa mattina nell’area metropolitana di Madrid si sono toccati – 12°C con un’allerta di livello arancione per pericolo ghiaccio. Nel sud della regione possono si sono toccati -8°CAllerta rossa per il gelo nel dipartimento di Aragon e Castilla-La Mancha, Livello arancione anche nelle zone di Cuenca, Toledo, Guadalajara e Albacete con valori compresi tra -8 e -11ºC. Nel sud dell’Aragona toccati i -10ºC.

Allerta gelo in Spagna. Crediti immagine Aemet

Ad acuire questa ondata di c’è la presenza dell’anticiclone: l’alta pressione, i cieli sereni e una ventilazione scarsa sono componenti fondamentali perché le temperature scendano in modo repentino durante le fredde notti d’inverno. Inoltre la neve caduta in questi giorni mantiene il terreno molto freddo.

Spagna e ondate di gelo: la più estesa nel gennaio del 1985

L’ondata di freddo più lunga che si sia verificata in Spagna è stata quella verificatasi nel dicembre 2001, quando l’episodio è durato complessivamente 17 giorni. Sono seguite al secondo posto per durata quelle del gennaio 1985 e  del dicembre 1980: due settimane con temperature gelide. Il gennaio 1985 rimane da record come estensione dell’ondata di freddo: sebbene sia al secondo posto in termini di durata, è stato l’episodio più forte degli ultimi 50 anni con un’anomalia di temperatura – 5,5ºC con 45 delle 50 province spagnole colpite dal gelo.

Commenti