Meteo – Forte maltempo si abbatte sull’Italia. Violenti nubifragi sul Piemonte e Liguria

0
199

Prossime ore in emergenza Meteo  per effetto del forte MALTEMPO  a tratti ALLUVIONALE che sta colpendo duramente alcuni angoli del Nordovest, essenzialmente la Liguria, dove già dalla scorsa notte sono in continuo sviluppo celle temporalesche e nubifragi auto-rigeneranti.

Si tratta di una fenomenologia molto pericolosa in grado di mantenere una forte persistenza dei fenomeni nelle medesime aree e per parecchie ore, con il conseguente elevato accumulo di precipitazioni al suolo. Alluvioni lampo, estesi allagamenti sono gli effetti di questo genere di fenomeni che ogni anno flagellano sempre più di frequente i nostri territori. 

La situazione è in fase di ulteriore evoluzione e nelle PROSSIME ORE il forteMALTEMPO proseguirà la sua corsa gradualmente verso est.
Col passare delle ore il maltempo si sposterà verso il resto del Nord andando ad interessare il Triveneto, ma insistendo ancora su gran parte dell’area alpina e prealpina centrale.


Ma il tempo perturbato non risparmierà nemmeno il Centro ed in particolare la Toscana, l’Umbria e il Lazio, con tuoni e fulmini anche a Roma. Verso sera qualche pioggia bagnerà la Campania e le coste tirreniche della Calabria. Nel contempo la situazione comincerà a migliorare al Nordovest e nel corso della notte sul resto del Nord e sulla Toscana, preludio ad un ulteriore miglioramento atteso nel corso della mattinata di mercoledì.

Vi ricordiamo inoltre che sulla basse delle cattive condizioni meteo previste e in atto, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso, per la giornata di martedì 15 ottobre 2019, di MODERATA CRITICITÀ PER RISCHIO TEMPORALI e IDROGEOLOGICO con ALLERTA ARANCIONE su Liguria e Lombardia.

ALLERTA GIALLA E ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO IDRAULICO, IDROGEOLOGICO E PERICOLO TEMPORALI ancora su Liguria e Lombardia ed inoltre su Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Toscana, Umbria e Lazio. I dettagli delle ALLERTE meteo sono disponibili nel Bollettino Nazionaleconsultabile direttamente all’interno del sito della Protezione Civile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here