Meteo Domenica – Piomba sull’Italia Polo Nord rovesci temporaleschi e crollo termico

0
175

Domenica il Polo Nord piomba sull’Italia? Nonostante la presenza di un’area di alta pressione sull’Italia, il quadro meteorologico non riesce a mantenersi totalmente tranquillo.

Anche la DOMENICA infatti si conferma parzialmente disturbata da qualche insidia dovuta soprattutto ad una massa d’aria molto fredda proveniente direttamente dal POLO NORD la quale piomberà all’improvviso sul nostro Paese. Vediamo dunque dove e soprattutto quali saranno le conseguenze sul fronte meteo-climatico. 

Come spesso avviene in presenza di masse d’aria in arrivo dai quadranti nord-orientali, saranno in particolare le regioni del medio-basso Adriatico e parte del Sud ad accusare i maggiori effetti di questo imminente cambiamento.

Ci attendiamo dunque una seconda parte del weekend caratterizzata da una domenica di moderata instabilità con alcuni rovesci anche temporaleschi che potranno colpire soprattutto l‘Abruzzo, il nord del Molise e a scendere la parte più meridionale della Calabria e quella settentrionale della Sicilia. Stante l’inevitabile CROLLO TERMICO, non possiamo escludere anche qualche spruzzata di neve sulle rispettive aree appenniniche localmente fino a quote collinari. Su queste regioni cominceranno inoltre a soffiare forti venti con moto ondoso in sensibile aumento in particolare sull’area del basso Adriatico e quella ionica. 

Sul resto del Paese l’ingerenza dell’aria polare si farà sentire in forma più attenuata. Avremo ugualmente un moderato aumento del vento ed un generalecalo delle temperature più sensibile però nei valori notturni che potranno scendere anche di qualche grado sotto lo zero specie al Nord e nelle aree interne del Centro. 
Tuttavia, la presenza più attiva dell’alta pressione, garantirà su queste zone un meteo decisamente più soleggiato.

Buone notizie sul fronte  nebbia e inquinamento in quanto le nuove e fredde correnti d’aria risulteranno altresì piuttosto secche e dunque meno cariche di umidità, inoltre la maggior presenza del vento porterà ad un generale rimescolamento dell’aria anche nei bassi strati. Insomma, farà anche piùfreddo ma almeno respireremo una qualità dell’aria sicuramente migliore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here