Meteo della Settimana – Ultimi soffi siberiani poi si apre la porta atlantica

0
273

Nel corso di questa settimana avremo gli ultimi soffi gelidi siberiani in attesa che si spalanchi la porta atlantica quando il contesto meteo sarà destinato a subire l’ennesimo radicale cambiamento. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire più nel dettaglio cosa ci riservano le previsioni complete.

Come già anticipato, Lunedì 18 l’Italia dovrà fare i conti ancora con le fredde correnti settentrionali che sortiranno due effetti principali. Da un lato porteranno residue note d’instabilità al Sud specie sul nordest della Sicilia e tra la Calabria e la Puglia. L’altro aspetto principale invece, sarà il freddo che colpirà soprattutto di notte il Centro-Nord. Il meteo, su queste zone, è previsto in deciso miglioramento e la conseguenti maggiori aree di sereno favoriranno temperature minime di alcuni gradi sotto lo zero con la formazione di estese gelate.

In seguito, dopo un Martedì 19 relativamente calmo, salvo per il ritorno delle nebbie al Nord e qualche piovasco tra Liguria e alta Toscana, ecco che tra Mercoledì 20 e Giovedì 21 si riaprirà la Porta dell’Atlantico. Gioco forza ci attendiamo subito l’arrivo di una perturbazione che Mercoledì porterà le prime piogge sparse a partire dalle regioni settentrionali. Giovedì, piogge e rovesci si estenderanno anche ai settori tirrenici, Nel contempo le correnti si disporranno in prevalenza dai quadranti occidentali favorendo così un generale aumento termico. Per questa ragione la neve cadrà solo sulle Alpi oltre i 7/800 metri e sugli Appennini oltre i 1400 metri.

Il peggioramento, insisterà anche Venerdì 22 in particolare al Nordest, in Lombardia e sulle regioni del Centro-Sud con la possibilità di rovesci temporaleschi specie tra Lazio e Campania dove soffieranno anche venti intensi lungo le coste. Continuerà inoltre a cadere la neve sui rilievi alpini centro-orientali sopra i 900m e a quote molto più alte sul comparto appenninico.

A seguire, se tutto verrà confermato, il quadro meteorologico rimarrà incerto anche per il prossimo weekend, ma vista la distanza in sede previsionale vi daremo maggiori dettagli nei prossimi giorni.