Meteo – Centro Meteo Europeo a Febbraio, potremmo vederne delle belle

0
161

Le proiezioni mensili da Reading indicano la tendenza ad un raffreddamento per la prima metà del nuovo mese in Europa.

Quest’anno l’inverno sta mostrando a più riprese il suo lato freddo e piovoso in Europa e sull’Italia, pur senza particolari picchi rigidi. Ora le correnti atlantiche hanno portato un po’ più di mitezza e così sarà, a lunghi tratti, sino a fine gennaio. Si ripongono però le speranze di un cambiamento importante per Febbraio, mese che non di rado riserva le migliori chances di freddo e neve. Le proiezioni per le prossime settimane da parte del Centro Meteo Europeo indicano proprio la tendenza a temperature nella norma o anche inferiori al normale.

Nel dettaglio, partendo dall’evoluzione più a breve termine, l’ultima settimana di Gennaio vedrà clima caldo per il periodo su buona parte dell’Europa Centro-Meridionale. Il grande freddo sarà confinato alla Scandinavia e al nord della Russia. Nei primi giorni di Febbraio il clima mite verrebbe confermato sul Sud Europa, ma con anomalie più che altro tra i Balcani ed il Mediterraneo Orientale. Le piogge in questa fase bagneranno l’Italia e l’Europa Occidentale, mentre il freddo andrà ad espandersi dalle nazioni settentrionali verso il cuore del Continente.

Possibile freddo o gelo, ecco quando

L’occasione migliore per un’eventuale nuova importante discesa fredda, o più discese fredde, verso il Mediterraneo si potrebbe avere dall’8 Febbraio e sino a metà mese. Le temperature si assesterebbero su valori nella norma o un po’ sotto media su gran parte d’Europa, salvo clima più mite sul comparto sud-est. La situazione non varierebbe più di tanto nemmeno a cavallo fra metà mese e l’inizio della terza decade, con ancora temperature medie nell’arco di 7 giorni localmente inferiori al normale, seppur di poco, soprattutto sulle nazioni settentrionali del Continente.

La speranza del freddo o del gelo appare concreta, anche perché proprio a cavallo fra fine gennaio e inizio febbraio si configurerebbe un nuovo episodio di riscaldamento della stratosfera polare. Ciò favorirebbe nel corso di febbraio, a livello della troposfera, il riversarsi di nuclei d’aria gelida fino alle nostre latitudini. Le indicazioni a più lunghissimo termine del centro meteo Europeo darebbero credito ad un’attenuazione del freddo per fine febbraio, con clima più mite su gran parte del Continente. Però, come abbiamo appena evidenziato, tutto può succedere con gli imprevedibili eventi in gioco, a partire dallo stratwarming.

Commenti