Meteo – Boom di temporali e grandine. Prossime ore saranno critiche

0
212

Rischio forti temporali e Grandine nelle prossime ore. Non si è fatto attendere l’atteso peggioramento del tempo previsto per questo primo step del fine settimana. In queste ore infatti è già boom di temporali e grandine su molte zone del Nord.

Segnaliamo pericolose celle temporalesche in viaggio nelle aree a nord del milanese specie intorno a MonzaLecco e nel comasco in viaggio verso il mantovano ed il bresciano. Altri focolai temporalesche sono in fase di sviluppo su molti tratti dell’area alpina e prealpina centro-orientale e su parecchie zone del Friuli Venezia Giulia in particolare quelle del pordenonese.

Nel corso del pomeriggio/sera e per parte della notte ci attendiamo le ore più critiche in quanto l’arrivo di masse d’aria più fresca in quota contrasteranno con la forte calura preesistente dando così il via ad un ulteriore fase temporalesca molto attiva che colpirà dapprima i rilievi alpini e prealpini e in seguito anche molte zone della Val Padana.

Sotto stretta osservazione saranno il basso Piemonte, l’est della Lombardia, l’Emilia Romagna e tutto il Triveneto. Il contrasto tra l’aria più fresca e il caldo-umido preesistente darà origine a fenomeni temporaleschi localmente intensi accompagnati da forti raffiche di vento, nubifragi e grandinate.

Il maltempo proseguirà su queste zone fino a tarda sera quando si registreranno comunque i primi segnali di miglioramento ad iniziare dalle regioni alpine e prealpine. La notte successiva infatti, rovesci e temporali si andranno a concentrare soprattutto sul basso Piemonte e sull’Emilia Romagna, le coste venete per poi raggiungere anche i settori settentrionali delle Marche. Attenzione inoltre al deciso rinforzo dei venti di Bora.
Tanto sole e ancora caldo molto afoso sul resto del Paese.

Vi segnaliamo inoltre che sulla base delle previsioni e dei fenomeni in atto, il fenomeni temporaleschi localmente intensha emesso un’allerta meteo di colore giallo per la giornata di Sabato 11 Luglio, per le regioni di Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e per alcuni settori di Piemonte e Lombardia.


Per maggiori dettagli potete consultare il bollettino di criticità e di allerta direttamente all’interno del sito della Protezione Civile.

Commenti