Meteo – Autunno si scatena con un ondata di maltempo è rischio nubifragi

0
154

Dopo una breve parentesi di tempo tranquillo, la situazione meteorologica nei prossimi giorni è destinata nuovamente a peggiorare, con l’autunno pronto a scatenarsi.

Un profondo e minaccioso vortice di bassa pressione si avvicinerà infatti all’Italia dal nord Atlantico, pronto a provocare nuovo maltempo, a suon di temporali e nubifragi. 
Vediamo subito nel dettaglio come evolverà la situazione e sopratutto quali saranno le regioni maggiormente a rischio nubifragi.

Da giovedì 1° ottobre inizieremo a percepire i primi segnali di un cambiamento. Già dal mattino una maggiore nuvolosità inizierà ad interessare diversi settori del Nord, in particolare il Levante ligure, il Veneto orientale e il Friuli Venezia Giulia. Altre nubi si formeranno in maniera via via più diffusa sull’area tirrenica del Centro e sui relativi comparti appenninici. Il rischio di precipitazioni si manterrà comunque piuttosto basso o quasi nullo. 

Tra il tardo pomeriggio e la serata, invece, la nuvolosità si farà più densa e minacciosa e potranno anche verificarsi primi deboli piovaschi sui rilievi alpini e sul Levante ligure. Sul resto del Paese registreremo una moderata instabilità, con nubi alternate comunque a generose schiarite.

Il nuovo peggioramento, tuttavia, non si farà attendere più di tanto e tra la serata e le prime ore della notte su venerdì, comincerà a portare piogge più decise su tutto  l’arco alpino, sulla Lombardia, sull’Emilia occidentale, ma soprattutto sulla Liguria, dove nelle aree centrali della regione potranno registrarsi forti rovesci e locali temporali.

Il quadro meteorologico andrà ulteriormente peggiorando nelle prime ore di venerdì, quando forti precipitazioni, anche a carattere temporalesco, colpiranno soprattutto il Nordovest, con possibilità di nubifragi sul comparto alpino, prealpino e su molti settori della Liguria. 


A preoccupare sarà la persistenza dei fenomeni sulle medesime zone, in quanto, anche tra il pomeriggio e la serata, abbondanti precipitazioni, spesso sotto forma di nubifragi, colpiranno ancora una volta il Nordovest, specialmente la Valle d’Aosta, i rilievi della Lombardia, del Piemonte e di nuovo la Liguria. Su queste zone saranno possibili improvvisi allagamenti e problematiche di carattere idrogeologico. 
Da segnalare, inoltre, un deciso rinforzo dei venti di Scirocco.

Situazione un po’ diversa invece sul resto del Paese dove, a parte una moderata variabilità, il meteo si manterrà più tranquillo. Tuttavia, nel corso del pomeriggio, qualche disturbo potrà interessare la Puglia, soprattutto il Salento. 

La forte perturbazione muoverà poi il suo baricentro nel corso della tarda notteverso levante, preludio ad un inizio di weekend ancora assai turbolento per alcune delle nostre regioni.

Commenti