Metà settimana piogge, vento e aria fresca! Maltempo no stop

0
341
Metà settimana

Maltempo no stop: da METÀ SETTIMANA piogge, vento e aria fresca! Ecco dove. La settimana avrà inizio con un’intensa ondata di maltempo al Centro-Nord, ma nei giorni a seguire i temporali non molleranno la presa

Un’intensa ondata di maltempo sta per abbattersi sull’Italia, dove stasera giungerà la perturbazione n.1 del mese che domani agirà al Centro-Nord. E da Metà settimana Il rischio di piogge molto abbondanti e locali nubifragi sarà particolarmente elevato al Nord-Ovest e sull’alta Toscana. Nella giornata di martedì, il fronte perturbato insisterà al Nord, in particolare sul settore orientale e lungo il Tirreno fino alla Sicilia.

Non si intravede alcuna tregua nella giornata di mercoledì, quando la coda della perturbazione darà vita a piogge e temporali all’estremo Sud e in Sicilia. Nel frattempo, una seconda perturbazione raggiungerà il nostro Paese da Metà settimana

Tendenza meteo da mercoledì 6 ottobre: nessuna tregua dal maltempo, una seconda perturbazione raggiungerà l’Italia

I temporali non mollano la presa sulle nostre regioni nemmeno nella giornata di mercoledì 6 ottobre, quando la perturbazione n.1, allontanandosi verso i Balcani, si renderà ancora responsabile di piogge e temporali all’estremo Sud e in Sicilia. Sarà inoltre una giornata particolarmente ventosa per per venti occidentali sui mari e sulle regioni di ponente, meridionali sui mari orientali, anche forti da ovest tra Corsica, Sardegna, Tirreno centrale e Lazio.

Avremo più Tornado nel futuro e più distruttivi a causa dei cambiamenti climatici

Mindulle corre lungo il Giappone orientale

Maltempo a Forlì: allagamenti e auto bloccati nei sottopassi

Una seconda perturbazione raggiunge l’Italia: nuove precipitazioni e ingresso di aria più fresca. Condizioni di instabilità possibili anche nei giorni a seguire

Nel frattempo, sempre mercoledì, una nuova perturbazione (n.2 del mese) raggiungerà l’Italia dando luogo ad altre precipitazioni soprattutto al Nord-Est, nelle regioni centrali Tirreniche, nell’Umbria, nelle Marche e in maniera più marginale in Lombardia. Sulle regioni nord-occidentali e in Sardegna si registrerà invece un miglioramento del tempo, con passaggio a condizioni decisamente più soleggiate.

Nella giornata di giovedì, una massa d’aria decisamente più fresca al seguito di questa seconda perturbazione farà il suo ingresso sui mari attorno alla Penisola innescando una circolazione ciclonica centrata sul Centro-Sud del Paese e in successivo lento spostamento tra le regioni meridionali e i Balcani. Nonostante il quadro previsionale sia ancora molto incerto, non è da escludere una nuova fase meteorologica instabile e ventosa, con nuove piogge e temporali tra giovedì e sabato sulle regioni adriatiche e su quelle del Sud. Persisterà invece un tempo più stabile e soleggiato in Sardegna e al Nord-Ovest.

Clima via via sempre meno mite anche al Centro-Sud

L’ingresso di aria più fresca determinerà dunque un calo delle temperature quasi dappertutto, con un clima sempre meno mite e decisamente di stampo più autunnale. Questa variazione termica sarà particolarmente evidente al Centro-Sud, dove dai valori oltre la norma degli ultimi giorni si passerà a valori fino a 3-4 gradi al di sotto della media stagionale.

Fonte: Meteo Giornale