28enne uccisa con calci e pugni: il fidanzato confessa, lʼuomo è crollato dopo un lungo interrogatorio in Questura: i due litigavano spesso perché lui era geloso.

Nuovo caso di femminicidio a Messina. Christian Ioppolo ha confessato di avere ucciso a calci e pugni la fidanzata 28enne, Alessandra Immacolata Musarra, trovata morta nel letto della sua abitazione. Dopo un lungo interrogatorio in Questura, Ioppolo ha ammesso di essere l’assassino, confermando così i sospetti degli inquirenti. I due litigavano spesso perché lui era geloso e non era la prima volta che la vittima veniva picchiata.

Il corpo della donna era disteso nel suo letto, in una pozza di sangue. Dopo la macabra scoperta, il fidanzato è stato portato in Questura insieme con altre persone. E, davanti alle domande degli inquirenti, è crollato ammettendo di essere l’autore del delitto.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here