Mercedes AMG GT 63 E Performance: mostro elettrizzante

Presentazione ufficiale della berlina elettrificata della casa di Affalterbach

0
365
gt 63 e performance

Dopo numerose speculazioni e qualche teaser, Mercedes e AMG presentano la supercar della rivoluzione: la GT 63 S E Performance. Questa berlina rappresenta il primo passo della nuova gamma elettrificata, che rappresenterà l’offerta di AMG del futuro. Prestazioni, tecnologia e stile: sono questi gli ingredienti di questa ricetta. Che sono gli stessi di sempre per il costruttore di Affalterbach, che si appresta ad affrontare le nuove sfide del settore.


Mercedes-AMG, benvenuti nell’era E Performance


Mercedes AMG GT 63 S: com’è fatta la E Performance?

Dietro l’estetica (immutata) della GT berlina si nasconde una meccanica profondamente rivista. Il cuore del sistema è il consueto V8 biturbo da 4 litri, che con aggiornamenti vari arriva a 639 CV. Al V8 s’integra un motore elettrico di supporto, alimentato da una batteria da 6,1 kWh, dal peso di soli 89 Kg e con 400V. Questo impianto eroga 70 kW in condizioni normali, ma quando serve la massima potenza ne aggiunge 150 (pari a 204 CV) che si aggiungono all’unità termica. La potenza complessiva è di ben 843 CV, rendendo la E Perfomance la AMG più potente di sempre (almeno fino a quando non arriva la Project One). Per farvi un’idea, ha 113 CV in più rispetto alla GT Black Series, la AMG più potente attualmente disponibile. Delude l’autonomia in modalità EV, soli 12 Km. Ma c’è una spiegazione: il sistema ibrido della GT nasce per le prestazioni, e non per l’autonomia in città. Si tratta di una tecnologia derivata dalle esperienze in F1: possiamo considerarla una filiazione diretta dell’ibrido delle Mercedes campioni del mondo con Lewis Hamilton.

Tanti drive mode per “giocare”

L’impianto ibrido garantisce la massima personalizzazione al pilota. Giocando con i drive mode, il conducente può assettare la GT E Performance come preferisce. La modalità EV garantisce un minimo di percorrenza con il solo motore elettrico, sufficiente per parcheggiare la macchina in garage senza svegliare i vicini. A questa si aggiungono le classiche modalità Comfort, Sport e Sport +, che regolano sospensioni, motore e cambio su vari livelli. Novità per la GT E Performance sono i programmi AMG Dynamics, i quali permettono di personalizzare i setting dei vari controlli fino allo spegnimento dell’ESP (per i piloti dal cuore forte). Altra novità è la regolazione della frenata rigenerativa, con la possibilità di tre livelli. C’è poi il “bonus track” della one pedal driving, ossia la modalità che permette di guidare…con un solo pedale! Al pilota serve solo il gas, mentre il recupero di energia crea l’attrito necessario per rallentare la vettura.