Meno 3 al gran finale del MotoGP: cosa aspettarci?

0
358

Conto alla rovescia per le ultime tre gare del MotoGP, una stagione al cardiopalma che resterà a suo modo storica come le tante altre imprese sportive di questo falcidiato 2020.

I giochi sono tutto tranne che chiusi, la classifica potrebbe cambiare ancora con sei piloti in 32 punti. Sul primo gradino non si sente tanto comodo Joan Mir a 137 punti, seguito da Fabio Quartararo con 123 e Vinales con 118.

Sorpresa dal quarto posto, Franco Morbidelli a 112 punti comincia a farci un pensierino, trascinato dalla vittoria del 25 ottobre, la seconda della stagione.

Questo è ancora un campionato che può cambiare di gara in gara e l’italiano non molla, dopo essere stato considerato fuori gara, l’exploit di Ciudad del Motor de Aragon ha riaperto le scommesse MotoGP: tutte le quote di un mondiale imprevedibile.

Il favoritissimo per la stagione 2020 era infatti Marquez, ma sappiamo bene com’è andata a finire per il Cannibale, tanto che la Honda dovrà necessariamente guardarsi intorno in attesa del recupero. E Nagakami? Era partito in pole, ma è bastato pochissimo per finire nella ghiaia e lasciare il posto al vincente Morbidelli che ha dominato il resto della corsa.

La terzultima gara mondiale prende il via a Valencia sabato 7 novembre con le qualifiche e domenica 8 per la partenza alle 14.00. Quartaro è favorito con 3.50, seguito da Mir, Morbidelli e Vinales dati tutti a 6.00, subito dietro con 7.00, Rins.

Valentino Rossi ha forse passato il testimone al suo giovane allievo Morbidelli, ma chissà che non abbia ancora qualcosa da dire prima della fine. Le quote lo danno a 15.00 e in classifica non c’è più nulla da fare, ma non sarebbe la prima volta che il Dottore ci riserva una sorpresa delle sue e ci fa divertire. Dovizioso, a 110 punti, reduce dal tredicesimo posto nell’ultima gara, non vede l’ora di rifarsi ma le quote non sembrano avere fiducia in lui: 25.00, difficile essere ottimisti.

Interessante sarebbe prevedere l’ordine del podio, stando alle quotazioni ravvicinate dei probabili protagonisti della gara.

Quartaro riuscirà a scalzare Mir? All’inizio della stagione aveva già l’aria del rivale predestinato di Marquez dopo l’ottimo 2019; ora è cambiato l’avversario ma non la determinazione del Diablo. Mir dal canto suo ha un andamento regolare, terzo posto nell’ultima gara, ma resta a secco di vittorie e non sembra avere il carattere per portare fino in fondo ciò che ha cominciato.