Memorandum di cooperazione per la pace nei Balcani

Inaugurata anche la sede dell'Ambasciata per la pace UPF a Tirana

0
419
memorandum di cooperazione
I Capi di Stato presenti alla cerimonia

Nel fine settimana del 20 e 21 novembre si sono svolte importanti iniziative nell’area dei Balcani. UPF Europa ha organizzato una serie di eventi a Tirana tra i quali la Balkans leadership conference. La conferenza era incentrata sulla cerimonia di firma del memorandum di cooperazione tra Universal peace Federation e il Podgorica Club.


Forum per la Pace: Parigi chiama il mondo


Chi ha partecipato alla firma del memorandum di cooperazione?

La cerimonia era attesa da tempo, poiché ritardata a causa della pandemia. All’evento di domenica mattina, all’Hotel Internazionale di Tirana, c’erano cinque ex Capi di Stato e di della regione Balcanica. Erano presenti quindi i Presidenti: Alfred Moisiu (Albania), Filip Vujanović (Montenegro), Stjepan Mesic (Croazia) e Mladen Ivanić (Bosnia Erzegovina). Inoltre, hanno partecipato il rappresentante del Podgorica Club e il Primo Ministro
Agim Çeku (Kosovo). Hanno firmato il Memorandum di cooperazione il dottor Katsumi Otsuka per UPF Europa e Medio Oriente, e Vujanović  per il sodalizio di esponenti del Governo. C’erano anche ambasciatori di pace dalla Serbia, Macedonia del Nord, Kosovo e Albania – in tutto circa 140 partecipanti.

Inaugurazione dell’Ambasciata di Pace UPF a Tirana

Tutti i partecipanti alla conferenza internazionale hanno poi assistito all’inaugurazione dell’Ambasciata di Pace di Tirana. Un progetto completato dopo due anni di lavori con grande dedizione da parte di tutti gli associati albanesi. Si è svolta una cerimonia molto significativa, alla quale ha partecipato il Sindaco della città. Nel suo discorso Erion Veliaj ha affermato che la sede diplomatica è, più di altre: “per la pace nei Balcani“. La presenza di ex Presidenti dei Balcani, amministrazione, responsabili UPF e Ambasciatori di Pace testimonia le fondamenta gettate da Universal peace Federation in Albania. Le relazioni avviate creano grande aspettativa per il lavoro del network nella regione dei Balcani. Ha partecipato anche la responsabile delle Relazioni internazionali di UPF Italia. I presenti hanno tagliato il nastro dell’ufficio del Consolato. L’evento è riportato dai principali media della regione, sia in TV che sulla stampa.